Fotografia e temperatura di colore



Per chi pratica la fotografia a colori, per hobby o per professionismo, è interessante conoscere che cosa sia la temperatura di colore  della sorgente luminosa utilizzata.

La temperatura di colore è una misurazione del colore della sorgente di illuminazione che viene calcolata in base al grado di aumento della temperatura a cui bisognerebbe portare un certo metallo in modo che esso emetta la stessa luce di quella che illumina il soggetto in questione.

Temperatura colore

Detta così la definizione potrebbe essere astrusa, ma per il momento pensiamo al fatto che una bassa temperatura di colore tende verso il giallo-rosso, mentre una alta verso il blu. In genere, la temperatura di colore, si misura in gradi Kelvin (simbolo °K). I gradi Kelvin misurano la temperatura assoluta, cioè la temperatura a partire dallo zero assoluto, che è pari a -273 gradi centigradi (°C). Quindi per convertire i gradi centigradi in gradi Kelvin basta aggiungere 273.

In fotografia è importante conoscere la temperatura di colore della luce dove stiamo operando. Ciò serve per la regolazione del bilanciamento del bianco e per evitare sgradevoli dominanti colorate non volute. Le moderne fotocamere digitali sono dotate di sofisticati automatismi di regolazione del bilanciamento del bianco, buoni per la maggior parte delle situazioni, ma non significa che il fotografo possa decidere a gusto personale.

Per farsi un’idea vediamo alcuni esempi di sorgenti luminose e la loro temperatura di colore:

Candela: intorno ai 1900 °K – Lampada ad incandescenza: da 2700 a 3000 °K – Lampada fluorescente calda: circa 3700 °K – Lampada fluorescente fredda: 4600-4800 °K – Luce solare diretta: circa 5000 °K – Luce diurna media: circa 6000 °K – Lampeggiatore elettronico fotografico (flash): 6000°K – Luce diurna velata: da 6500 a 7500 °K – Cielo blu: sopra a 10.000 °K fino ad arrivare a 18.000 ed oltre.

Un altro metodo per l’espressione della temperatura di colore è il sistema Mired. La formula di conversione da gradi Kelvin a valori Mired è la seguente: mired=1.000.000/°K. La misurazione Mired esprime meglio il concetto di variazione di temperatura di colore ed è utilizzato per esprimere il valore dei filtri di conversione.

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • differenza tra il mired e il kelvin? fotografia
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest