Fotoritocco semplice con Gimp



Per chi è appassionato o lavora nel settore della grafica, oggi sarà possibile effettuare fotoritocchi di immagini grazie alla nuova versione Gimp 2.6, molto più aggiornata e funzionale della precedente.

Già la Gimp 1.0 era conosciuta e apprezzata soprattutto per Linux ma anche da alcune versioni di Windows, ora migliora con una integrazione di GEGL, librerie for image processing.

Ci dà l’opportunità (tanto desiderata)di passare da una profondità di canale di 8 bit a 32 bit.

Anche l’interfaccia ha subito miglioramenti, come ad esempio la toolbox è unita con la barra di menù immagine.

02gimp.png

Comunque ci si aspettava ancora qualcosa in più da questo programma che sembra non avere accontentato in pieno i professionisti del settore.

Sicuramente rende molto più facile il lavoro ad un fotografo principiante o a chi lo usa solo per passione.

Da non dimenticare che Gimp comunque è un software open source!

piu-colori-con-la-versione-2-6-di-gimp-21.jpg

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest