Gestire le condivisioni e accessi con i Nas



nas-4100.jpgGli elementi essenziali che costituiscono un sistema di accesso a delle risorse condivise sono utenti, gruppi e condivisioni. L’ordine da seguire nella configurazione è del tutto arbitrario; vi consigliamo di seguire la logica che meglio si adatta al vostro progetto di condivisione. Nel nostro esempio iniziamo definendo gli utenti.Individuate nel pannello di configurazione del vostro sistema la voce utenti, spesso situata nel pannello di gestione delle condivisioni o in quello di sicurezza. Selezionate aggiungi utenti e compilate i campi richiesti; indispensabile sono nome utente e password. Alcuni sistemi permettono di creare automaticamente una cartella privata per ciascun utente o una quota di spazio su disco.

Passate ora alla definizione dei gruppi. Questi possono essere utilizzati per definire delle politiche di accesso relative a determinate categorie. I privilegi di un gruppo possono essere annotati al variare dei suoi componenti; è così possibile gestire in modo più organico anche le policy relative ai singoli utenti, senza dover intervenire direttamente su ogni account personale.

Dopo aver definito i gruppi, popolateli con gli utenti già creati; in alcuni Nas questa operazione deve essere eseguita nella sezione di gestione utenti, in altri in quella di amministrazione gruppi.Dopo aver impostato utenti e gruppi, potete finalmente creare la condivisioni, ovvero i volumi condivisi sulla Nas; per ciascuna condivisione definite privilegi di accesso sulla base degli utenti e del gruppo di sistema.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest