GIMP: buttate Photoshop



Forse nel titolo ho un pò esagerato ma di certo non ho detto un bugia. GIMP è un ottimo programma derivante da Linux perfettamente simile e funzionale come Photoshop.

Ha le caratteristiche principali simili al più famoso e  costoso programma ma a dalla sua parte il fatto che è gratuito, stabile e non appesantisce il processore durante le operazioni di editing.

Diviso in tre semplici pannelli ci mette a portata di click praticamente tutto l’occorrente per lavorare molto facilmente sulle nostre immagini.

Apre e Salva in tutti i formati di imamgine presenti in circolazione e permette di importare perfettamente i file di Photoshop.

Possiamo usare tanti applicativi o plug-in aggiuntivi che lo ottimizzano dandoci ulteriori strumenti di lavoro.

Disponibile per il download per Windows , Linux e MacOS ha una grande comunità di sviluppo e viene aggiornato quasi ogni mese. Da scaricare.

http://www.gimp.org/

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • in pratica si possono fare le stesse cose.. il problema è che se conosci photoshop è un po’ complicato ritrovare le stesse cose in GIMP.

  • emix83

    parole sante, hai ragione ma io infatti mi riferivo ad un uso specifico di GIMP. Comunque ottima osservazione.

  • denis1989

    io uso da sempre photoshop e mi trovo benissimo , si forse all’inizio è un po’ complicato , ma dopo un po’ scopri le grandissime e uniche risorse di quel fantastico programma. Secondo il mio modesto parere , Photoshop non ha eguali.

  • emix83

    Ciao Denis hai ragione anche tu, non volevo dire che photoshop è inutile o non buono, pero’ GIMP è una validissima alternativa gratuita ed è ottimo per avere risultati simili ma senza spendere una fortuna.

  • andrea

    Ho sempre usato photoshop, e col passaggio a linux Mandiva sono passato a Gimp..

    Non è un programma semplice come sembra, tutt’altro! Ho imparato ad utilizzarlo, e anche la schermata ora mi è diventata più familiare.
    Certo, rispetto a photoshop ci sono cose in meno, per ovviare alle quali ci dfevono fare passaggi in più su un fotoritocco.
    I tutorial su fotoritocchi”professionali” non mancano su youtube!
    E poi perché craccare un software costoso come photoshop, quando c’è GIMP che è gratis, leggero ed eccellente come software?
    Forse perché i più non si rendono conto di questo…, e continuano a prediligere software a pagamento che non sempre sono sinonimo di qualità es: microsoft: costo circa 300 euro; linux: costo di un dvd 50 centesimi. etc, etc…!

  • emix83

    ciao andrea, idem per me. Ovviamente non volevo togliere i meriti a photoshop che rimane sempre di grande qualità, pero’ GIMP piano piano..Non dico altro :)

Pinterest