Google accusa Apple di aver respinto Google Voice: L’idillio è finito?



Pare proprio che l’idillio tra Google ed Apple sia proprio finito dopo che l’A.D. di Google Eric E. Schmidt è stato recentemente costretto, dall’antitrust USA, alle dimissioni dal consiglio di amministrazione della rivale Apple.
Eppure Google ed Apple avevano sbandierato ai quattro venti che questa strana appartenenza incrociata non avrebbe creato nessun problema alle due società.
Però, col senno di poi, pare proprio che qualche problema, in fondo in fondo c’era perchè adesso le applicazioni di Google fanno una certa  fatica ad entrare nel Marketplace di IPhone e questo a Google non va affatto bene.
20090922google_vs_apple

Ma vediamo l’oggetto del contendere:
– l’applicazione Google Voice è un’interessante tool che permette  di inviare messaggi gratuiti e di fare chiamate internazionali a costi ridotti, oltre a rendere i numeri di telefono classici ancora più insignificanti,permettendo di riunire tutte le proprie linee telefoniche in un solo numero
Google già dal mese di luglio aveva denunciato il blocco di Google Voice su iPhone da parte di Apple, forse a causa di pressioni di AT&T
– Google
asserisce di aver ricevuto un responso negativo per la sua applicazione Google Voice su iPhone  mentre pare che la stessa Apple alla Sec, la Consob americana, avrebbe detto l’esatto contrario
– La Commissione Federale per le Comunicazioni ha richiesto spiegazioni a Apple, Google e ad AT&T ma Apple ha dichiarato di essere ancora in una fase di valutazione, e di non aver espresso ancora un giudizio definitivo

Insomma la situazione appare davvero clamorosa e molto difficile da sostenere per Apple.
A quando un serio intervento dell’Antitrust contro Apple per risolvere la questione ?
Sarebbe un fatto di equità e giustizia nei confronti dei consumatori e del mercato.
Per la cronaca questo tool non è affatto innovativo e può essere considerato un tool di Unified Communication, per chi volesse approfondire l’argomento. Certo nelle mani di Google ha un potenziale immenso, quasi rivoluzionario, e questo giustifica l’atteggiamento delle TELCO volto a difendersi a tutti i costi da questo abbraccio mortale…

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest