Google acquista DocVerse



Google vuole essere competitiva anche nel settore delle suite per la produttività, settore dominato da sempre da Office.

La nuova versione Office 2010 arriverà a giugno, e Google si è mossa in anticipo, acquistando una società attiva da circa tre anni in questo settore, ovvero DocVerse.

L’investimento servirà a competere negli ambiti sempre più importanti della collaborazione online, e di quello che viene chiamato cloud computing.

Google vuole in pratica sfruttare la sua posizione favorevole nei software basati su internet.

Ad esempio le piattaforme di Google potrebbero essere utilizzate dagli utenti per caricarvi i file di Office, e poi per modificarli direttamente online.

Google crede molto nel web come piattaforma per creare documenti, ma riconosce che molti utenti utilizzano piattaforme di diversa concezione, come Office, e per questo vuole aiutarli a passare alla piattaforma web.

Per ottenere questo risultato, Google continuerà a sviluppare Google Docs, in modo che sia interfacciabile con Office.

Una delle innovazioni più recenti riguarda la possibilità, per chi usa Google Docs, di caricare tutti i file, anche quelli che non sono stati creati online.

Sia Google che DocVerse vogliono fornire agli utilizzatori la possibilità di lavorare nel modo che preferiscono; nel caso specifico l’obiettivo è quello di eliminare la scelta obbligata tra Office e le applicazioni basate sul web, rendendo questi due mondi sempre più vicini.

Google punta così sugli interessanti vantaggi del cloud computing, come la condivisione dei documenti fra tutti i membri di un team, e le modifiche condivisibili e visibili a tutti i componenti del gruppo stesso, via internet, in tempo reale.

Ora, con l’acquisizione di DocVerse, Google potrà perseguire ancora meglio questi obiettivi.

20100310docverse

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest