Google difende Hotfile



Hotfile è una popolare piattaforma di file-hosting che si ritrova ora ostacolata da Motion Picture Association of America (MPAA). La notizia relativa alla chiusura di Megaupload/Megavideo insieme a tutti gli altri servizi Megaworld è all’ordine del giorno e a poco a poco anche gli altri cyberlocker sono oggetto di attenzione da parte delle major.

Hotfile viene difeso da un’azienda: la Google. Esattamente, proprio l’azienda di Mountain View è intervenuta nella questione che riguarda la legalità dei cyberlocker, sostenendo la tesi che i fornitori non devono essere obbligati alla sorveglianza dei contenuti che vengono caricati e che se invece vi fosse obbligo, l’esistenza di siti web del calibro di Facebook, Wikipedia e YouTube sarebbe messa duramente a repentaglio.

Questo intervento è stato fornito proprio a favore di Hotfile, anche se riguarda in generale tutti i cyberlocker, e quindi i servizi Megaworld stessi. I fornitori dovrebbero essere protetti da DMCA (Digital Millennium Copyright Act), che fornisce sicurezza ad essi, limitando le loro responsabilità in materia di dati caricati dagli utenti.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest