Google è “l’esplosione” del 2012: la verità su google sky e l’oscuramento di Nibiru



google sky

Che il 2012 sia ormai diventato un “must” di tutti i siti che trattano dell’imminente(si fa per dire) arrivo della totale disfatta del genere umano a seguito dell’interruzione del calendario Maya non è ormai una novità neanche per chi non si intende di profezione e occulto in generale.

Dunque,dopo qualche documentario in tema sull’argomento per fare odience,ecco che arrivano all’interno del web arrivano veri e propri siti dedicati al 21 dicembre 2012.

Basti pensare che l’allarmismo crescente,ammettendo però l’originalità di determinati individui che sostengono ipotesi sull’imminente arrivo degli alieni o di vere e proprie calamità una dopo l’altra,ha addirittura portato il motore di ricerca Google ad indicizare alla perfezione le prime lettere del motore in sè semplicemente digitando all’interno del motore le prime due cifre “20” vengono fuori automaticamente le richieste “2012” e “2012 fine del mondo”.

Ma Google non è stato “contagiato” solo in questo: basti pensare che Google Sky è stato preso di mira per la mancanza di una stella con al suo posto un rettangolo nero che dovrebbe,a detta di molti,”oscurare” la reale esistenza del pianeta Nibiru.

Ma la verità è tutt’altra: la parte annerita non è altro che una comune stella che si sta allontanando dal pianeta terra,e duqnue non rappresenta un reale pericolo per il pianea stesso,oltre al fatto che il 2012 non è altro che la fine del calendario Maya e l’inizio di un nuovo ciclo. Quindi il 2012 non è altro che l’ennesimo monito per riuscire a sfornare libri e film su un tema completamente fantastico senza nessun fondamento.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Pingback: diggita.it()

  • C’hai proprio ragione si pensa sempre e solo al business.. a proposito consiglio a tutti il just pay to write dove ti pagano scrivi e ti inserisci direttamente il tuo adsense per guadagnare!

Pinterest