Google e l’Iran: il Golfo Persico su Google Maps



In questi giorni Google si trova ad affrontare una questione che riguarda l’Iran. Su Google Maps il Golfo Persico non viene ritenuto sufficientemente evidenziato con il suo nome, ragion della quale l’Iran vorrebbe addirittura citare in giudizio la multinazionale americana nel caso in cui questa non provveda ad applicare le opportune modifiche su Google Maps.

Sono in crescita le richieste da parte degli iraniani, di ottenere una dicitura da associare al Golfo Persico su Google Maps. La mancanza della landmark “Golfo Persico” è stata ritenuta un “atto malizioso”.

Il Golfo Persico è una zona che ha scatenato conflitti e la presenza di una landmark ritenuta come errata (che identifica il “Golfo Arabo”) richiama la confusione di nomi esercitata da Saddam Hussein. La questione iraniana che vede coinvolta Google per una landmark presente su Google Maps è allo stesso modo motivo di contenzioso. Il Golfo Persico, oltre che zona nota per i conflitti che la hanno riguardata, è anche motivo di contenzioso tra una multinazionale americana e l’Iran.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest