Google e Polizia di Stato: insegnare ai ragazzi un uso consapevole di Internet



I social-network sono strumenti di comunicazione che trovano molta diffusione tra i giovani. E’ facile fraintendere lo scopo dei social-network, trasformandoli in veri e propri strumenti di sostituzione degli incontri reali, piuttosto che utilizzarli semplicemente come mezzo di comunicazione a distanza, come può esserlo il telefono. Oltre a ciò, i social-network possono essere utilizzati a scopo di cyber-bullismo, pedofilia online, virus e truffa. Sensibilizzazioni su un uso consapevole di Internet da parte dei giovani sarebbero utili a fare comprendere le potenzialità di Internet, ma anche i rischi ai quali ci si espone navigando in Rete. E quindi, in un’epoca in cui i ragazzi addirittura si scambiano le password di Facebook come segno d’amore (con ovvi rischi per la sicurezza), il progetto di Google e Polizia di Stato, di avviare lezioni su un uso consapevole di Internet, può solo che migliorare la sensibilizzazione all’uso degli strumenti che la Rete offre ogni giorno.

 

 

In sostanza, Polizia di Stato e Google organizzeranno dei workshop in varie scuole dei capoluoghi di provincia italiani, con lo scopo di educare i ragazzi all’uso di Internet con un occhio di riguardo alla sicurezza, alla privacy, alla tutela del copyright e alla legalità dei contenuti caricati online.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest