Google Latitude … l’anti Facebook ?



Non proprio, però Latitude consente, sfruttando Google Maps, di tenere traccia dei propri contatti e quindi poterli vedere geograficamente sulla mappa.

Latitude si usa dai telefoni cellulari, l’elenco dei dispositivi che possono utilizzarlo è già nutrita e prevede cellulari con le seguenti caratteristiche:

  • la maggior parte dei dispositivi BlackBerry
  • la maggior parte dei dispositivi Windows Mobile 5.0 e versioni successive
  • la maggior parte dei dispositivi Symbian S60 (smartphone Nokia)

Inoltre a breve sarà disponibile anche per:

  • dispositivi con sistema operativo Android, ad esempio T-Mobile G1
  • dispositivi iPhone e iPod touch
  • numerosi cellulari abilitati Java (J2ME), ad esempio i dispositivi Sony Ericsson

Come funziona

Praticamente Latitude sfrutta, ove presente, il GPS del cellulare per dedurre la posizione ed inviarla ai propri contatti che quindi possono vedervi sulle loro mappe, e viceversa.
Se il cellulare non dispone di GPS è possibile inserire manualmente la posizione.

Ovviamente, per garantire la privacy dell’utente, Google ha particolarmente curato gli aspetti dei controlli e delle autorizzazioni.

Quali utilizzi ?

Sicuramente Google ha qualche piano di lunga portata su questo nuovo servizio, forse può essere un primo passo per aggredire Facebook.

Ma al momento l’utilità maggiore è di conoscere la posizione dei propri familiari (ottimo per sapere costantemente dove sono i figli) e per raggiungere gli amici più vicini quando si è in viaggio o semplicemente a zonzo in città.

Dal punto di vista lavorativo può essere utilizzato da un direttore vendite o dal capo di un serivizio di assistenza per sapere dove i suoi dipendenti solo locati in ogno momento della giornata.

aBellina (www.abspace.it)

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest