Google Maps + Virtual Earth = Dual Maps



In questi ultimi tempi abbiamo assistito ad un vero e proprio proliferare di servizi online basati sulle mappe di Google. Tutti almeno una volta siamo ricorsi al prezioso strumento per pianificare itinerari, vacanze o semplicemente per visualizzare una strada in cui ci dobbiamo recare (con la street view ad esempio).

A questo proposito ci viene in aiuto anche la Live Maps, basata su Microsoft Virtual Earth, di cui ho parlato in un mio post precedente. La vista aerea si rivela molto utile sotto molti aspetti, primo dei quali la maggior facilità di identificazione di un posto rispetto alla sola vista satellitare.

Sono strumenti entrambi molto validi e complementari. Capita molto spesso di trovarsi a lavorare con due finestre del browser: una su google maps e l’altra su live maps. Sarebbe molto comodo poter disporre di uno strumento che combina tutte le caratteristiche proposte singolarmente da Google e Microsoft.

Questo strumento esiste e si chiama Dual Maps. Consiste in una mappa duale ottenuta combinando Google Maps, Google Street View e Microsoft Virtual Earth. Si può vedere sotto una screenshot

dual

La piccola automobile blu identifica la nostra posizione sulla mappa aerea e quella dall’alto. Il cono verde che parte da essa rappresenta il nostro campo visivo sulla street view. Allo stato attuale dello sviluppo dell’applicazione, è possibile cambiare la nostra posizione spostando l’auto sulla mappa, o navigare all’interno della Street View. Viceversa non ancora possibile spostarsi agendo sulla mappa aerea di Microsoft. I controlli disponibili sono bene o male gli stessi offerti dai tool presi singolarmente. Nella vista mappa in basso c’è una casella adibita alle ricerche, utile per trovare vie o attività commerciali.

Una caratteristica molto interessante è quella di poter generare un codice personalizzabile per “immergere”  mappe di questo tipo all’interno del proprio sito/blog. E’ possibile generare la mappa modificando a piacimento molti aspetti, tra cui le viste presentate, le dimensioni dei riquadri, l’icona usata per la propria posizione, l’indirizzo di partenza ecc ecc. Ecco a questo link un esempio di quanto detto.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest