Google penalizza i siti eccessivamente ottimizzati



Il fatto che l’algoritmo di Google penalizzasse siti web ottimizzati in maniera sleale (quindi contenenti per esempio del testo nascosto) è risaputo. E’ già meno noto il fatto che vengono penalizzati siti web sovraottimizzati, magari particolarmente curati a livello SEO, ma comunque poco ricchi di contenuti.

Google ha recentemente fatto chiarezza su questo punto, specificando anche che l’algoritmo verrà presto aggiornato, prestando particolare attenzione ai siti sovraottimizzati. Come sempre, i siti web colpiti sono quelli privi di contenuti di qualità ed originali. Perché il SEO non è l’unica operazione da eseguire per migliorare il proprio ranking su Google, e la pubblicazione di contenuti originali e di qualità assume anch’essa la sua importanza.

Alla luce di ciò, i siti web che rischieranno la penalizzazione saranno le content farm: siti che raccolgono gli articoli da altri blog, che quindi non offrono contenuti originali. Questi siti sono stati presi nel mirino anche in passato, specialmente con l’introduzione dell’aggiornamento dell’algoritmo noto con il nome di Google Panda.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest