Google penalizza la pirateria in Rete



La settimana prossima partirà l’offensiva del colosso di Mountain View contro tutti i siti che ospitano contenuti soggetti a copyright, pubblicati in modo illegale. Un’offensiva a tutto campo contro la pirateria informatica. Google modificherà il proprio algoritmo in modo tale che vengano penalizzati automaticamente tutti quei siti che sono stati segnalati dalle major a Google come illegali. L’algoritmo di ricerca utilizzato da Google sfrutta prevalentemente la qualità dei contenuti. Questo significa che contenuti pubblicati senza gli opportuni permessi verranno considerati alla stregua di contenuti spazzatura, il tutto con dirette ripercussioni sulla visibilità in Rete. Il tutto comporterà una perdita, anche cospiqua, di prestigio, soldi e popolarità.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest