Google premia il merito e la genialità



Che il mondo del web offrisse grandi opportunità, specialmente ad i giovani di talento, si sapeva da tempo. Quello che sta emergendo è la tendenza del web a premiare il merito e le capacitò individuali. E’ ciò che ha messo in pratica il colosso Google, promuovendo il Google Science Fair , un concorso annuale a cui possono partecipare i giovani inventori di tutto il mondo con innovazioni che sono destinate a cambiarci la vita in positivo.

Quest’anno al primo posto si è classificata una ragazza di diciassette anni, Brittany Wenger, che ha realizzato un programma che prende il nome di “neural network” che riproduce il funzionamento del cervello umano. Non solo, grazie all’analisi di un alto numero di dati derivanti dal prelievo con l’ago aspirato, una particolare applicazione è in grado di valutare con una precisione del 99% la presenza di un tumore al seno. Ciò aiuta a rendere la diagnosi più rapida e precisa.

Alla giovane inventrice vanno 50.000 dollari, soggiorni in prestigiosi laboratori di ricerca e una simbolica coppa fatta da mattoncini Lego. In mondo è dei giovani, ed è giusto così. E’ bello e positivo verificare che anche le grandi aziende cominciano a rendersene conto.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest