Google vs Facebook, tra Google Buzz e Facebook Mail



Il primo è il più importante colosso del web, inutile dire che cosa fa, perchè ha servizi ormai per qualunque cosa immaginabile.
Il secondo anche se ha già 6 anni è la novità degli ultimi due anni, 400 milioni di utenti e tanti tanti profitti per la pubblicità.

Cosa li divide? Proprio il mercato della pubblicità online.
Un tempo era Yahoo vs Google, ma il confronto non ha retto per la grande Y!, poi venne Microsoft, ma al di fuori di messenger (e qualche sporadico aumento % del suo Bing) non ha mai rappresentato una forte presenza sul web tale da ostacolare quelli di Mountan Wiev.

O almeno fino a poco tempo fa, perchè da quando Facebook è nato ha avuto la necessità di amministrare la pubblicità nel suo sito, e forse non volendosi fidare troppo dei sorridenti amministratori di Google, ha scelto di affidare la cosa e parte dei suoi introiti alla società dei poco affascinanti Gates e Ballmer.
Che la cosa sia stata vista come un affronto per quelli di google lo immagino, ma le continue notizie che il più grande social network della terra, il più importante portale di ritrovo del mondo, volesse arrivare ad un accordo con Microsoft per il searching online, includendo Bing in facebook, e soprattutto creando una nuova mail del tipo @facebook.com da mandare in diretta concorrenza con la Gmail googleiana deve essere stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Infatti Google non risparmia nessuno, dopo aver attaccato Microsoft sul fronte Browser e OS con Chrome per la sua concorrenza nel web, adesso è scesa in campo per ostacolare il social blu.

Nasce GOOGLE BUZZ social network che vedrete presto integrato ovunque, perchè volenti o dolenti se avrete gmail, dopo esservi sopportati la deserta google chat, adesso vi tocca vedere anche questo.
Non nuovo alle sorprese come con Google Wave, Buzz sarà un social network che incentrerà tutte le sue funzioni sulla condivisione di idee e file online sia da pc che da cellulare, perfettamente integrato con tutti i servizi made in Mountan Wiev lo vedrete piombare oltre che su gmail anche su Flickr, Picasa, e Twitter.

Vi permetterà di condividere tutto ovunque praticamente, addirittura la vostra posizione geografica grazie a google maps.

Se non altro la concorrenza  riaccenderà (si spera) il mercato dei social network, anche se dubito del successo del servizio.
Anche google chat venne annunciato in pompa magna, come anche il clone di wikipedia, ma di entrambi non si parla quasi più, schiacciati da Live MSN, Skype e proprio Wikipedia.
Forse l’unica cosa di cui possiamo esserne certi e che un eventuale successo della sua funzione di condivisione della posizione geografica sarebbe solo un altro passo contro quella che una volta chiamavamo privacy.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest