Google Wave: impariamo a conoscerlo



Dopo Gmail e Chrome, Google sta sviluppando Google Wave, un nuovo strumento che sarà in grado di innovare il modo di comunicare con i colleghi e gli amici. Ecco le risposte alle domande più frequenti su questo nuovo software.
Che cos’è Google Wave?
Google Wave è uno strumento collaborativo che raggruppa in un unico “centro servizi” le funzionalità di Gmail, Google Talk e Google Docs. Tutte le comunicazioni avvengono online.
Logo google wave

Per usare Wave ci vuole un nome utente di Google?
Attualmente, per la versione destinata agli sviluppatori, il nome utente di Google è necessario. Probabilmente in futuro le cose cambieranno.
Wave è una specie di Facebook?
No. Almeno nelle intenzioni, Wave non è nato per fare concorrenza a Facebook.
Wave è una specie di Wiki?
No. È molto di più di un wiki, perché integra al suo interno le principali funzioni di Google, compresa la possibilità di comunicare in tempo reale.
Perché allora Wave è diverso dagli altri ambienti collaborativi?
Per certi versi, Wave assomiglia molto agli altri ambienti collaborativi: si può chattare, condividere uno schermo o lavorare insieme alla stesura un documento. Tutto questo, però, avviene all’interno del browser, online e in tempo reale.

Su quali sistemi operativi gira?
Su tutti. L’unico requisito per far girare Wave è un browser funzionante.
Su quale browser gira?
Wave è stato già testato su Firefox 3.0 e su Safari 4.0. Ma si dice che giri più velocemente su Chrome.
Wave è veloce?
La versione per sviluppatori di Wave è davvero veloce: quando il vostro contatto digita qualcosa, voi ricevete le sue parole in tempo reale. L’unico inconveniente, per il momento, è che il programma va molto spesso in crash e deve essere riavviato.
È sicuro?
Tutte le sessioni di Wave sono criptate usando il protocollo https per maggiore sicurezza.
Wave riuscirà ad archiviare e gestire efficacemente tutte le informazioni?
Sì, perché integra tutti i principali meccanismi di Gmail: l’archiviazione, i tag e gli operatori di ricerca avanzati. E, in più, ha le cartelle!
È facile scambiare messaggi con i miei colleghi o amici?
Scambiare un messaggio è veloce come scrivere un’e-mail; inoltre si può comunicare in tempo reale se anche il destinatario del messaggio è online.
Quando potrò scaricare una versione stabile?
Si mormora che Wave sarà disponibile al pubblico prima del 2010. Nel frattempo, potete dare un’occhiata al sito ufficiale, se questo nuovo software vi incuriosisce.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest