Gran Turismo 5, città di Siena contro il videogioco



Ancora una grana ad ostacolare l’uscita di Gran Turismo 5, quinto capitolo della saga di videogiochi firmata Sony. Questa volta i problemi sono stati causati dell’ambientazione di uno dei circuiti per kart.

Non è andata giù infatti alla città di Siena la scelta di utilizzare Piazza del Campo, addobbata per il Palio più famoso del mondo, per lo svolgimento di un gran premio virtuale.

Anna Carli, amministratore delegato al marchio del Consorzio Palio di Siena spiega “Non è possibile usare le immagini delle Contrade, in questo caso le bandiere, senza autorizzazione”.

La stessa minaccia azioni legali: “Ci rimettiamo alle azioni che ci indicheranno i nostri legali. Inizieremo sicuramente da una segnalazione ai produttori e alla distribuzione.”

Impossibile aprire una trattativa tra la città di Siena, attraverso il Consorzio del Palio e la casa produttrice Sony, come spiega l’ad: “Vista la non attinenza del videogioco con la storia e i riferimenti alla nostra Festa, nello specifico con l’uso delle immagini delle bandiere delle Contrade, non ne avremmo comunque autorizzato l’utilizzo”.

L’uscita di Gran Turismo 5 è prevista per il 3 novembre. I fan del videogame sperano che questo contrattempo possa trovare risoluzione entro tale data per non vederne posticipata la commercializzazione.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest