Guadagnare con Adsense: il font



20090704ads
Da qualche tempo Adsense permette di scegliere il font ideale per il proprio sito.  E’ possibile scegliere la famiglia di caratteri tra Arial, Times e Verdana e soprattutto la dimensione dei caratteri Adsense, piccoli, medi e grandi.

La possibilità di personalizzare gli annunci visualizzati nel proprio sito ha come obiettivo quello di integrare e “mimetizzare” ancora di più gli annunci, quasi fossero contenuti del proprio sito, strategia che è incoraggiata daGoogle.

Nel blog di supporto di Google Adsense è possibile anche vedere alcuni esempi pratici di integrazione del codice di adsense nelle proprie pagine, attraverso degli esempi, Adsense mostra le zone dove è più redditizio collocare il codice adsense, infatti è possibile studiare scientificamente il rapporto tra click e posizionamento degli annunci per ottimizzare i guadagni propri e quelli di Google.

Ritorniamo quindi ai font, ed in particolare alla grandezza del font “grande“, è possibile affermare che questo carattere consenta a parità di visite ed altre caratteristiche del sito, di aumentare il clik-rate, ovvero il rapporto visite-click. E’ una conclusione che ai molti poteva apparire scontata, ma adesso gli esperti lo confermano, il carattere “grande” come le parole in grossetto nei testi, catturano maggiormente l’ attenzione dei visitatori.

Quindi per tutti coloro che iniziano a guadagnare con Adsense è un annotazione in più da tenere in mente per massimizzare i propri guadagni.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • E’ vero, ho seguito poco tempo fa un webinair di AdSense ed uno dei metodi consigliati per massimizzare i guadagni è appunto quello di avere un font abbastanza grande negli annunci.. chiaramente non è l’unico suggerimento.. ma aiuta ad invogliare le ricerche!

Pinterest