Guadagnare con il Web – parte 2: I servizi “Paid to…”



Dopo la breve guida sulle politiche “Pay per…” adottate dai vai programmi di affiliazione, vediamo adesso i più importanti e diffusi servizi “Paid to…” (letteralmente “Pagati per…“), servizi – cioè – che normalmente non necessitano di siti/blog da parte nostra e che svolgono sostanzialmente la funzione di intermediari fra gli inserzionisti e gli utenti finali.

Paid to Click (PTC): è sicuramente tra le piattaforme più comuni. Una PTC di fatto paga i propri utenti registrati per cliccare su link e banner pubblicitari da essa proposti. Il funzionamento è molto semplice: un inserzionista paga alla PTC una determinata somma per promuovere e pubblicizzare un proprio sito o una propria attività mediante link e banner, e la PTC – a sua volta – riserverà parte di quei compensi per remunerare quegli utenti che andranno a cliccare proprio quegli stessi link/banner.

Paid to Read (PTR): letteralmente “Pagato per Leggere”. Alla base di una PTR vi è l’invio di un certo numero di e-mail che dovranno essere aperte, lette e ovviamente “cliccate” (tali e-mail normalmente contengono dei link pubblicitari).

Paid to Write (PTW): piattaforma che paga per scrivere articoli, guide, recensioni o quant’altro. Modalità di funzionamento e compensi dipendono ovviamente dai singoli portali che offrono un simile servizio.

Paid to Search (PTS): in questo caso la remunerazione avviene in seguito a delle ricerche effettuate mediante specifici motori di ricerca. Ogni PTS ovviamente stabilirà precise regole per determinare la cosiddetta “ricerca valida” e accreditare di fatto il compenso corrispondente.

Paid to Sign Up (PTSU): letteralmente “Pagato per Iscriversi”. In una PTSU l’utente, per essere pagato, dovrà registrarsi a determinati siti o servizi proposti dalla piattaforma stessa.

Paid to Surfing: tra le piattaforme meno diffuse. In questo caso l’utente dovrà navigare su siti prestabiliti per un determinato tempo minimo. In passato tali servizi erano legati al download e all’installazione di barre che monitoravano la navigazione dell’utente; oggigiorno invece il tutto è sostanzialmente regolato da dei timer.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • pinimo

    Tutti sistemi che permettono di guadagnare soltanto spiccioli… non ne vale la pena.

Pinterest