Guida a Mozilla Thunderbird 15



Assieme alla quindicesima versione di Firefox, Mozilla ha annunciato poche ore fa anche il rilascio di Mozilla Thunderbird 15, il famoso client di posta elettronica che da sempre ha gareggiato con Outlook della Microsoft conquistando la fiducia di una buona fetta di mercato che va dai professionisti ai semplici utenti estimatori di questo software.

Le migliorie di Thunderbird sono per lo più legati al mondo “invisibile” del codice: sono cioè stati risolti problemi di compatibilità ed errori noti, primo fra tutti quello che rendeva difficile la lettura di documenti formattati coi nuovi standard HTML 5.

Ma partiamo dall’installazione, che permette come sempre le due opzioni “standard” e “personalizzata”.

Se si sceglie la seconda ipotesi, ci verranno chiesti parametri di integrazione come ad esempio su quali browser integrare la lettura istantanea di documenti di posta elettronica.

Poniamo di lasciare l’opzione standard: dobbiamo anche assicurarci che sia selezionata la casella “utilizza come applicazione di posta elettronica predefinita”, per fare in modo che tutte le mail vengano convogliate su Thunderbird. Per non sbagliare basta attenersi all’immagine seguente:

Una volta selezionate le seguente opzioni, una breve installazione ci porterà a poter utilizzare già il programma. Nella schermata iniziale dopo il primo avvio, ci verrà chiesto se vogliamo creare o meno un indirizzo di posta elettronica: la scelta dipende da quello che vogliamo fare. Se abbiamo già un nostro indirizzo mail, sceglieremo l’opzione “utilizza un indirizzo di posta elettronica già esistente” (casella in basso a sinistra), caso contrario sceglieremo la casella subito accanto, che riporta la dicitura “creare un nuovo indirizzo do posta elettronica”.

Ponendo il caso più comune, e cioè quello di voler usare Thunderbird per leggere le mail di un indirizzo di posta elettronica di cui siamo già in possesso, saremo portati davanti a questa schermata:

Dovremo quindi compilare i campi “nome” con un nome che vogliamo visualizzare per l’account di posta elettronica (va bene qualsiasi nickname, in quanto si tratta solo di un nome associato all’account), “indirizzo email” con il nostro indirizzo di posta (comprensivo di suffisso @ ed operatore), e “password” con quella che utilizziamo di solito per leggere la posta elettronica. Dopo alcuni istanti di “ricerca” (nei quali Thunderbird configurerà alcuni parametri del nostro provider), ci verrà chiesto di selezionare quale protocollo utilizzare per leggere la posta con il client. Noi selezioniamo, tra le due caselle IMAP e POP3 quest’ultima. Con il protocollo POP3 siamo infatti in grado di conservare sul PC le nostre mail per salvarle, modificarle o leggerle successivamente.

Una volta eseguito questo passaggio, seguono alcuni istanti di ulteriore ricerca dal programma di posta elettronica, che verifica che nome utente e password utilizzate coincidano con quelle che, normalmente, l’utente immette nella pagina del suo provider. Se tutto va a buon fine, il vostro account di posta elettronica verrà creato e sarà visibile nella schermata iniziale di Thunderbird con nome scelto. Inoltre, la posta verrà scaricata in automatico ogni volta che avviate l’applicazione.

Lasciando il programma in background, inoltre, sarete in grado di leggere in tempo reale qualsiasi messaggio in arrivo, che vi verrà notificato con una finestra popup in basso a destra sul vostro desktop. Qualora dovessero esserci errori nel collegarvi al vostro server, dovete fare attenzione all’antivirus: spesso Avast e AVG bloccano i messaggi in entrata e in uscita, e Thunderbird vi segnala un messaggio di errore. Provate per un attimo a disattivare i programmi di protezione (compreso il firewall), e riconfigurate l’account coi parametri richiesti.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest