Guida ad un’ ottima alternativa a Skype



Tempo fa Skype è andato in crash. Panico in tutto il mondo. Uno dei sistemi usati per le conversazioni a lunga distanza era collassato.

Ci si chiese la ragione di un tale problema e si arrivarono alle ipotesi più disparate: attacco hacker o cospirazioni governative. La causa era molto più banale: i super nodi di Skype (i server in pratica) erano andati in tilt per problemi di congestione. Da allora fu subito evidente che occorreva pensare ad un’alternativa Voip a Skype.

In giro ve ne sono molte: alcune consentono anche di mandare messaggio video o di parlare con 6 persone assieme ma sono tutte piuttosto simili a Skype. Quanto all’uso di Google Talk O Msn Live non si può parlare di veri e propri sistemi di Voip e, nella maggioranza dei casi, la qualità audio delle telefonate non è esaltante. Sono nati come sistemi di messaggistica e non riescono ancora a discostarsi dalla loro ragion d’essere.

Cosa fare allora? Ci si può rivolgere all’innovativo Jajah. Il servizio usa il protocollo SIP che può, comunque, interfacciarsi col Voip. Il funzionamento è molto semplice (e può essere testato con una telefonata gratuita). Vediamo di illustrarlo. Innanzitutto bisogna recarsi sul portale Jajah.com e registrarsi: verrà chiesti dati anagrafici come nome, cognome, nazione, l’indirizzo email ed anche un numero (fisso o mobile) cui fare riferimento. Dopo potremo effettuare la ricarica in tagli da 5, 10, 15, 20, 25, 50 euro usando diversi sistemi di pagamento: dalla carta di credito al bonifico bancario (manca paypal stranamente).

Successivamente, ci si reca nella voce “Il mio account” avendo ben presente di flaggare l’opzione “Salva automaticamente i numeri digitati” e di completare la voce “Nome schermata” inerente il nome e cognome che vogliamo far comparire quando effettuiamo una chiamata. Ultimato questo passaggio, passiamo alla scheda “Passa a Jaja Direct”: qui possiamo inserire i numeri di telefono dei nostri contatti extraurbani o, addirittura, internazionali. Per ognuno di essi ci verrà rilasciato un numero di telefono locale (per l’Italia: Milano, Roma, Trieste, Verona) corrispondente. In pratica è il numero che dovremo chiamare per sentire il nostro contatto internazionale: pagheremo una telefonata verso il Belgio come fosse una verso Trieste! E le tariffe sono davvero basse. Parliamo di 2,7 cent/min verso fissi e di 17,3 cent/min verso cellulari. Completata anche questo passaggio, non rimane che fare la telefonata. Per questo dobbiamo andare nella sezione “JajaWeb”: qui selezioneremo il nostro numero (fisso o mobile) da cui far partire le telefonate (col nominativo scelto in precedenza), poi indicheremo il numero del nostro interlocutore scegliendolo da una rubrica o digitando sul momento.

E’ addirittura possibile scegliere di fare una conference call, aggiungendo più destinatari, ed è anche possibile programmare la telefonata. A questo punto basta premere “Call” e la telefonata parte. Se si tratta di inviare un sms, la procedura non muta di molto: occorrerà solo scegliere la voce SMS e il pulsante muterà da “Call” a “Send” ed il gioco è fatto. Senza telefono, senza cuffie, utilizzando la normale dotazione del pc. Non male, vero?

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest