Guida al Jailbreak tethered di iOS 6.1 Beta 4



Udite udite smanettoni della mela morsicata: la Apple ha da poco rilasciato la quarta beta del sistema operativo iOS 6.1, e già l’iPhone Dev Team (il gruppo di sviluppatori esperti nella modifica dei melafonini dal famoso logo con l’ananas morsicato) si è messo all’opera creando subito una nuova versione dell’applicativo RedSn0w, che vi permetterà di eseguire un Jailbreak Tethered.

Per chi non lo sapesse, “tethered” in inglese vuol dire “legato”, in questo caso inteso come “legato al computer”, in quanto ogni volta che il dispositivo si spegne l’iPhone si bloccherà e l’unico modo per riavviarlo è utilizzare il software con cui avete effettuato il jailbreak.

Qui di seguito troverete la procedura per eseguire il jailbreak, compatibile solo con tutti i dispositivi pre-A5 (quindi funziona su iPhone 3GS, iPhone 4 e iPod Touch quarta generazione aggiornati al sistema operativo iOS 6.1 beta 4), mentre è sconsigliatissima effettuarlo su iPhone SIM-locked. Solamente gli sviluppatori possono compiere questa operazione poiché solo loro possono accedere alle beta di iOS.

Ecco quello che vi serve per iniziare:
– l’applicativo RedSn0w versione 0.9.15b3
– dispositivo tra quelli sopracitati e aggiornati a iOS 6.1 beta 4
firmware 6.0 originale della Apple salvato sul desktop
– conoscere la procedura per entrare in modalità DFU

E adesso seguite la guida passo passo:
1) Eseguire un backup del vostro dispositivo, in modo che, se qualcosa dovesse andare storto, non avrete perso i dati.
2) Scaricate iOS 6.1 beta 4 e istallatela sul vostro dispositivo. Se siete sviluppatori la procedura la conoscerete già. Se non lo siete (ma a vostro rischio e pericolo) potete scaricarla da ON Tecnologia seguendo le indicazioni. Oppure attendete la versione finale.
3) Scaricate RedSn0w 0.9.15b3 e estraetelo.
4) Controllate di avere sul computer il firmware iOS 6.0 compatibile con il vostro dispositivo.
5) Collegate il vostro device al computer ed entrate in modalità DFU
6) Aprite l’applicativo RedSn0w, verificate che riconosca il dispositivo in modalità DFU (ve lo scriverà in basso). Se state utilizzando un pc di Windows, dovete eseguire RedSn0w come amministratore.
7) Cliccate su Extras > Select IPSW, quindi scegliete il firmware 6.0. Controllate che venga identificato.
8) Tornate nella pagina principale e cliccate su “Jailbreak” per avviare la procedura.
9) Ricordatevi di spuntare “Install Cydia”, poi cliccate su Next e proseguite.

Una volta terminata l’operazione di jailbreak, che durerà qualche minuto, il device si riavvierà. Adesso dovrete riavviarlo in modalità tethered:

1) Prendete il dispositivo e impostatelo in modalità DFU
2) Riaprite RedSn0w, andate su Extras > Select IPSW e selezionate di nuovo il file iOS 6.0. Fatelo OBBLIGATORIAMENTE altrimenti l’operazione fallirà.
3) Cliccate su “Just Boot” e seguite la procedura indicata, vedrete apparire un’ananas sul display del dispositivo
4) Completato il riavvio, andate nella seconda pagina della Home Screen e aspettate che appaia l’icona di Cydia (ci vorrà qualche minuto).
5) Complimenti! Il vostro dispositivo è stato aggiornato e sbloccato correttamente!

Questa nuova beta, che scadrà il 28 gennaio, non introduce nessuna particolare funzionalità, infatti la descrizione data dagli ingegneri di Apple riporta la dicitura “correzioni di errori e migliorie”.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest