Guida all’installazione di Windows 7



A volte può essere necessario ripristinare Windows e l’intero sistema a quelle che vengono definite abitualmente le “impostazioni di fabbrica”.

Le soluzioni più facili sono l’uso della partizione nascosta che troviamo nel nostro pc oppure il ripristino di un’immagine specchio dell’intera partizione fatta con Acronis od altri programmi simili. Tuttavia può capitare di dover rifare ex novo un’installazione del sistema operativo o perché si sia cambiato hardware o perché si sta passando ad una versione successiva dell’Os.

Diciamo subito che l’operazione viene ritenuta complessa anche se in realtà, seguendo pochi semplici passi, è possibile portarla a termine senza problemi. La prima cosa da fare è il backup dei dati e dei driver (ci sono molti programmi anche per questi scopi). Una volta sicuri di non perdere nulla di importante, si può decidere di procedere all’istallazione del nuovo sistema operativo, nel nostro caso di Windows 7.

Avviamo il pc e premiamo un tasto funzione, in genere F12, per accedere alla configurazione del boot del nostro pc: dobbiamo indicare al computer di fare il boot non dall’hard disk ma dal CD/DVD. A questo punto premiamo F10, confermiamo la scelta e riavviamo lasciando nel lettore DVD il supporto ottico contenente la nostra copia di Windows 7. Il computer inizierà a caricare il sistema operativo: quello che ci comparirà ora è la schermata iniziale in cui dovremo decidere la lingua d’installazione. Scegliamo l’italiano e facciamo “Avanti”. Ci verrà chiesto di scegliere la versione di Windows da installare: le scelte vanno da Windows 7 Starter a Windows 7 Professional passando per le edizioni Home Base e Premium.

Per un uso quotidiano va bene “Home Premium”. Andiamo avanti. Dobbiamo accettare la licenza d’uso e poi possiamo scegliere la modalità d’installazione: abbiamo a disposizione l’opzione “Aggiornamento” che installa su Windows Vista le funzioni presenti in Seven e deposita in una cartella “Windows old” il rimanente della precedente installazione (file ed impostazioni). Ma nel nostro caso sceglieremo un’installazione “pulita” e quindi l’opzione “Personalizza”. Facendo avanti ci viene chiesto di intervenire sulla partizione: dovremo scegliere la voce “Formatta” e poi “Nuovo” per destinare tutto lo spazio alla partizione logica del sistema operativo. A procedura ultimata, sceglieremo Avanti ed il computer si riavvierà proponendoci l’avvio da Cd Rom. Lasciamo fare. La prima schermata ad apparirci indicherà le varie fasi dell’installazione in corso (copia file da DVD, scompattamento file, attivazione funzioni e servizi). Dopo diversi riavvii, del tutto normali, il sistema operativo ci chiederà di indicare talune impostazioni. Vediamole.

La prima consisterà nel chiederci di indicare il “Nome utente” ed il “Nome Computer”: il primo indica l’utente principale che userà il pc (dopo sarà possibile attivare altre utenze); il Nome Computer indicherà il nome che il pc avrà in un’eventuale rete locale. Fatto questo dovremo indicare solamente il seriale per l’attivazione in internet del sistema ed il gioco è fatto.

Il Computer completerà l’installazione chiedendoci solo alcune conferme: conferma delle impostazioni di sicurezza predefinite (es, aggiornamenti automatici), la destinazione d’uso della rete internet (se domestica, in luoghi pubblici o luoghi di lavoro) e le impostazioni di ora e data. Niente altro. Confermiamo tutto e dopo qualche istante il sistema inizierà a caricare il desktop con le icone standard (Cestino, Raccolte, NomeUtente, Pannelli di controllo, WorkGroup. Siamo già online pronti a usare tutte le risorse del computer.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest