Guida all’uso di Google Reader



Controllare gli aggiornamenti e le novità dei propri siti internet preferiti è stato, da sempre, uno dei piccoli problemi da affrontare per l’utente, che spesso è alla ricerca di soluzioni compatte, che evitino l’apertura simultanea di più pagine web.

Un modo per fronteggiare al meglio la possibile soluzione è quella di ricorrere ai Feed Rss, ovvero un formato per la visualizzazione di contenuti Web. Un modo, questo, che richiede l’installazione e l’uso di programmi di feed reader, ovvero software adatti all’elaborazione e alla visione di questo particolare tipo di informazione. Oppure si può utilizzare Google Reader, tool messo a disposizione dal più importante motore di ricerca su Internet.

Caratterizzato da una interfaccia elementare, ma al tempo stesso innovativa, il lettore di feed RSS targato Google permette agli utenti di ricevere in tempo reale gli aggiornamenti dei propri siti web preferiti. Usarlo è davvero semplice.

Sulla sinistra c’è il pulsante “Iscriviti”, dove poter aggiungere di volta in volta le pagine da monitorare, le quali, a loro volta, sono elencate sempre al di sotto del tasto appena menzionato. Per aggiungere un sito web basta cliccare su Iscriviti e specificare l’indirizzo web della pagina in questione. Una cosa importante da ricordare è che deve essere abilitata la condivisione e l’uso dei feed Rss sul sito web che si vuole controllare.

Così, nel momento in cui ci sarà un nuovo contenuto pubblicato sulle pagine monitorate, l’aggiornamento si espanderà anche sul nostro feed reader online. Qui potremo leggere la notizia, deciderla di marcarla come speciale (è l’equivalente di un’alta priorità), condividerla su Google+, oppure inviarla via mail.
Inoltre, grazie alla presenza di una barra di ricerca in alto, in posizione centrale, è possibile effettuare operazioni di filtraggio dei contenuti, attraverso l’uso di opportune parole chiave.

Infine, Google Reader tiene traccia delle nostre azioni, in modo da effettuare un resoconto statistico. Infatti, cliccando su “Abitudini”, avremo la possibilità di conoscere quali sono i siti web che visitiamo maggiormente e, al tempo stesso, anche quelli che pubblicano più contenuti, oltre al totale degli elementi memorizzati nel nostro feed reader.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest