GUIDA PHP di base: Memorizzazione delle informazioni. 3°puntata



Sull’importanza delle variabili per memorizzare le informazioni non sipuò  transigere qualunque sia il linguaggio di programmazione utilizzato.
Questo piccolo script ci consente di capire come si usano le variabili in PHP.

<?php
$FatturaNum = 548;
$Nome = “Paolino”;
$Cognome = “Paperino”;
$GiorniLavorati = 234;
$CostoGiornaliero = 145;
/?>
<html>
<head>
<title> Fattura in PHP </title>
</head>
<body>
<7php
print(“<h2>Fattura al signor $Nom~ $Cognome<1
h2>n”) ; .
print(“<h3>Giorni ~avorati: $GiorniLavorati</ .
h3>n”);
print(“<h3>Costo Giornaliero: $CostoGiornaliero
euro</h3>n”);
print(“<h3>Costo Totale: “l;
print($GiorniLavorati * $CostoGiornaliero);
print(” euro</h3>n”);
?>
</body>
</html>

Il risultato dell’esecuzione di questo script è:
Fattura al signor Paolino Paperino
Giorni lavorati :234 euro
Costo Giornaliero:145 euro
Costo Totale:33930 euro

php2.png


Da questo codice si capisce subito che le variabili in PHP non hanno un tipo associato e non devono essere esplicitamente dichiarate:
quando servono, si utilizzano assegnando a queste un valore che può essere una stringa oppure un numero.
Quello che identifica una variabile dal resto del codice è la presenza del $ (dollaro) come primo carattere.
Dallo script si capisce anche che per stampare una qualunque informazione all’interno del codice HTML è sufficiente utilizzare la sintassi:
 print(“questa stringa sarà inserita nel codice HTMLn”);
Inoltre, all’interno delle stringhe stampate con la funzione print è possibile inserire direttamente i nomi delle variabili; questi verranno
automaticamente sostituiti con il valore delle variabili stesse prima che la stringa venga stampata, cosi che l’istruzione:
print(“<h2>Fattura al signor $Nome $Cognome</h2>n”);

nel contesto dello script appena esaminato verrà trasformata, subito prima della stampa, in:
print(‘<h2>Fattura al signor Paolino Paperino</h2>n’);
C’è anche da dire che i valori numerici verranno automaticamente calcolati (se il caso) e convertiti nella stringa corrispondente per poter essere stampati, cosi che l’istruzione:
print($GiorniLavorati * $CostoGiornaliero);
verrà  immediatamente trasformata in:
print(33930) ;
{ e quindi in:
print (“33930′ );
PER VEDERE IL RESTO DELLA GUIDA ANDATE SUL MIO PROFILO .

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest