Hacking di Ipod & Co. con Rockbox



Non solo Ipod Apple, ma gran parte dei player mp3 hanno dei limiti software che sono imposti dai produttori. All’interno di questi dispositivi vi è un piccolo computer. Rockbox fornisce un modo per togliere questi vincoli, estendere le funzionalità e sfruttare al massimo il proprio player multimediale.

Andate su sito ufficiale di Rockbox e scaricate gratuitamente la versione dell’installer più recente, che si chiama Rockbox Utility. Essendo Rockbox un software opensource, ci si può assolutamente fidare. Inoltre, per lo stesso motivo, esite una versione per tutti i sistemi operativesi più diffusi, ovvero Windows (esclusi 95 e 98), Linux 32-bit e 64-bit, Mac Os X (ovviamente esistono anche i codici sorgenti per chi li vuole compilare). Rockbox Utility permette poi l’installazione di un nuovo firmware opensource e più avanzato sul vostro lettore multimediale. In seguito riporto le istruzione per l’installazione di Rbutility su Linux.
La lista delle caratteristiche che Rockbox aggiunge è lunga e vi elenco solo quelle che trovo più utili e uso più spesso:
-lettura di codec aggiuntivi come Shorten, Flac, Ogg/Vorbis (quello consigliato dalla Free Software Foundation), MPEG audio, MPC (codec libero a altissima qualità, il preferito dagli audiofili), Monkey Audio;
-equalizzatore parametrico programmabile a 5 bande;
-estensione compressione del panorama sonoro;
-eliminazione del limitatore sul volume di uscita (se avete degli auricolari di qualità);
crossfading;
riproduzione dei video MPEG;
-struttura a plugin estensibile;
-supporto per i comando vocali;
skin personalizzate…

Le principali marche supportate sono Apple, Archos, Cowon, Iriver, Olympus, SanDisk, Toshiba. Sul sito ufficiale si trova l’elenco completo dei modelli.

Ecco i passaggi per installare Rbutility su sitema operativo Linux.
Scaricate il pacchetto nella vostra /home che contiene l’eseguibile per la vostra architettura (32 o 64 bit), scompattatelo (il comando da dare da terminale è: tar xjvf rbutilqt-v1.2.3.tar.bz2 ). entrate nella directory che avete appena creato cd rbutilqt-v1.2.3.tar.bz2. Assicuratevi che il vostro player sia collegato e visibile dal sitema (nel caso degli Ipod devono essere formattati con con file system FAT32). Fate una copia di backup della vostra libreria musicale. Lanciate l’eseguibile rbutilqt con ./rbutils (in alcuni casi possono essere necessari i privilegi di root). Se la vostra periferica non viene trovata automaticamente, cliccare sull’icona “change” e selezionate il vostro modello di dispositivo. Cliccate su “Complete installation” per avviare la procedura automatica. Al termine il nuovo firmware sarà installato. Create una cartella nella memoria del player dove copiare i files multimediali. Il player è pronto per essere usato.
Al primo tentivo di riproduzione Rockbox creerà un database per l’indicizzazione dei nuovi files.
Adesso non vi rimane che esplorare le nuove funzionalità.
Vi avverto che l’installazione di un firmware diverso da quello originale potrebbe far decadere la garanzia. Quindi assicuratevi di avere il modo per reinstallare il firmware originale se il vostro dispoditivo è ancora in garanzia.
Ecco uno screenshot di Rbutility:

Interfaccia di Rockbox Utility

Interfaccia di Rockbox Utility

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • angiulonmonks

    grande ora provo subito

Pinterest