Hard disk a stato solido. Basta testine e dischi che girano.



Hard diskhard disk a stato solido

Gli hard disk a stato solido (SSD – solid state disk) sono dei dispositivi di memorizzazione che svolgono la stessa funzione dei comuni hard disk, ma in maniera diversa.

Non esistono infatti negli SSD parti meccaniche, ma solo elettronica. Il concetto è lo stesso impiegato in una memoria flash delle cosiddette “Penne USB”.

Gli SSD hanno il vantaggio di occupare minor spazio, di essere meno rumorosi in quanto tutto è fermo, consumi minori, tempi di accesso di gran lunga inferiori e maggior capacità di resistere agli urti. D’altro canto però ci sono anche degli svantaggi, che sono tuttavia dovuti a una pre-maturità degli SSD e sicuramente risolvibili, che sono una minor durata in quanto le celle di memoria sono riscrivibili solo per un numero medio di volte minore rispetto a quello degli hard disk tradizionali. Dal risvolto economico un grande svantaggio è il costo, infatti il costo per bit è ampiamente superiore, ma anche questo col passare del tempo calerà e si arriverà al sostituire gli hard disk con gli SSD.

Apple prevede già nel suo nuovo MacBook Air l’installazione di SSD da 64 Gb.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest