HP OfficeJet Pro K5400 e K8600



img6.jpgLa linea Officejet e Officejet Pro di  HP e le multifunzione a getto di inchiostro dedicati ai piccoli uffici e alle piccole imprese. Questa gamma di prodotti presenta le due unità siglate con  K5400 e K8600, le cui differenze sostanziali, al di là di alcuni dettagli, risiedono nel formato di stampa. Il primo modello presenta l’offerta più economica, proposta in tre configurazioni crescenti per adattarsi alle esigenze produttive dell’utente, con prezzi compresi tra 140 e  149 euro.

Le tecniche del prodotto condividono le stesse caratteristiche di base, a partire dalla velocità di stampa di 36 pagine per minuto in nero e 35 a colori e modalità bozza; il carico di lavoro sostenibile è di 7500 pagine al mese. In laboratorio è stato esaminato il modello top K5400dtn, soffice che indica che la configurazione comprende un modulo duplex per la stampa automatica in fronte e retro, la presa Ethernet  permette la connessione in rete locale e un secondo cassetto di alimentazione della carta che, in questo caso, in aumenta la capacità complessiva in import da 250 a 600 fogli. Il  modello K8600 è invece disponibile in due sole configurazioni: al modello base si affianca la versione superiore, dotata di un modulo duplex e di una interfaccia Ethernet. Le prestazioni dichiarate sono simili a quelle del modello precedente, ovvero 35 pagine per minuto in nero e a colori e modalità bozza e 15 pagine al minuto in modalità normale.

Oltre al cassetto principale anteriore,l’unità è dotata di un alimentatore manuale con percorso lineare, ricavato sul retro attraverso una feritoia provvista di sostegno per facilitare la presa della carta. Questa soluzione è incompatibile con il modulo duplex, che va rimosso e sostituito dal pannello posteriore quando si intende usare l’alimentatore manuale. La messa in opera delle due unità e difatti identica e prevede l’installazione delle quattro cartucce d’inchiostro e delle testine di stampa. Le taniche, disponibili in capacità standard o elevata, contengono inchiostri Vivera, con il nero pigmentato e i colori a base di colorantiNelle prove di laboratorio, le due unità  hanno completato la stampa della batteria di documenti campione in poco  più di 15 min, con un solo secondo di distacco l’una dall’altra.Si tratta di valori accettabili, ma lontani dalle prestazioni medie di una laser a colori di fascia equivalente e inferiori  dell’80% a quelle della B-500DN di Epson. Le due unità di Hp si fanno apprezzare comunque per il costo pagina favorevole, elemento di primaria importanza in ambito business. Per quanto riguarda l’aspetto qualitativo, la resa del testo delle due stampanti HP rappresenta senza dubbio un punto di forza. Al termine dell’intero ciclo di prove, riteniamo che questi due modelli siano completamente due buoni prodotti che offrono prestazioni velocistiche soddisfacenti per l’uso in ufficio e una qualità di stampa professionale sia di documenti di testo sia di grafica. Entrambe le unità beneficiano di un buon supporto software, sono facili da gestire e  mantenere. Considerate singolarmente, la K5400dtn ha dalla sua un prezzo di listino concorrenziale e offre una capacità superiore di alimentazione della carta, aspetti meno favorevoli nell’altro modello. Se però viene la necessità di stampe di grandi dimensioni, quest’ultima resta la scelta obbligata.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest