HTC Desire: confermato entro la fine di Luglio l’aggiornamento ufficiale a Gingerbread.



Finalmente confermato da HTC l’aggiornamento alla versione 2.3 di Android, nome in codice Gingerbread. Dopo aver dichiarato il Desire come incompatibile con la versione 2.3 di Android, HTC ha ritrattato poche settimane fa, confermando la fase di “quality testing” della nuova ROM. I problemi principali sembravano essere l’esoso fabbisogno di memoria dell’interfaccia Sense UI, unita alla scarsa quantità di memoria integrata del dispositivo; non è ancora chiaro su cosa siano interventuti gli sviluppatori HTC per limitare la richiesta di risorse. L’aggiornamento potrebbe infatti perdere completamente l’interfaccia Sense per lasciare spazio alla predefinita di Android; altra ipotesi è quella della rimozione delle applicazioni superflue, installabili in un secondo tempo su scheda SD. La seconda ipotesi è di certo la più gettonata e invocata dai detentori dello smartphone, sapremo a fine Luglio come andrà a finire. Nel frattempo, con un dispositivo su cui sono stati attivati i permessi di root, è comunque possibile installare ROM non ufficiali basate appunto su Gingerbread, tra le quali le famosissime Cyanogen, Oxygen e LeeDroid.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest