HTML 5 e XHTML 2… cosa ci aspetta!



Nel corso degli ultimi anni si è visto un cambiamento a dir poco incredibile nella creazione di siti web. La nascita di nuovi linguaggi di programmazione, il continuo aggiornamento di quelli già esistenti e il continuo innovarsi della tecnologia ha permesso di arrivare a quello che si vede oggi: l’idea vera del web, come si era pensata e vista all’inizio.

In questo ambito anche l’html ha avuto i suoi cambiamenti e ad oggi si hanno le nuove bozze di quello che sarà l’avvenire: html 5 e xhtml 2

Non voglio soffermarmi a parlare delle nuove caratteristiche o di cosa cambia in quanto il link che ho segnalato spiega esaustivamente tutto ciò. Il punto fondamentale di questo articolo è un’altro molto più importante dal mio punto di vista: stilare nuove specifiche aiuterà a creare siti più usabili e accessibili? E poi i webdesigner di oggi si adatteranno più facilmente agli standard web?

Vi starete chiedendo come mai queste domande. La risposta è molto semplice: Internet Explorer è utilizzato ancora da moltissima gente ed ha tutt’ora la supremazia. Come tutti voi saprete quando si sviluppa un layout per un sito il più grande ostacolo è proprio questo browser in quanto non rispecchia i canoni degli standard e molte volte è più il tempo che si passa a correggere gli errori per far si che il nostro sito sia letto da questo browser che ha completare l’intero lavoro!!

Con ciò vorrei sensibilizzare gli utenti a capire l’importanza di tutto ciò e che il dominio di Microsoft non aiuta certamente chi lavora in questo ambito.

Voi cosa pensate di questo?! Pensate sia inutile soffermarsi su questi argomenti?

Aspetto vostri commenti!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest