I benefici della Posta Elettronica Certificata



Da circa due anni in Italia enti pubblici, aziende e liberi professionisti, predispongono di uno strumento che aiuta a snellire le attività burocratiche di tutti i giorni, garantendo risparmio di tempo e non solo. Parliamo in questo caso di PEC, posta elettronica certificata, sistema introdotto nel gennaio del 2009 nel nostro paese, con il quale le e-mail assumono valore legale e sono così parificate alle raccomandate con ricevuta di ritorno.

Come funziona: dopo l’invio della mail, al mittente perviene una ricevuta, che ha valenza legale, la quale prova l’avvenuta o mancata consegna del messaggio che ha precedentemente provveduto ad spedire. In pratica, dopo una semplice attivazione, saranno subito evidenti i vantaggi che scaturiscono dall’ evitare code alla posta e risparmiare costi di spedizione.

Un esempio rende ancor meglio l’idea dell’importanza della posta certificata. La Pubblica Amministrazione ha ufficializzato un dato in base al quale, ci sono attualmente più di 500.000, fra liberi professionisti ed aziende, che utilizzano già servizi di posta elettronica certificata. In più, dal gennaio 2011, le circa 250.000 supplenti delle scuole italiane saranno contattate tramite PEC, accelerando ancor di più il processo di convocazione. Ci sono molti operatori del settore che offrono ai clienti servizi di PEC; conviene dunque valutarli in fondo per capire quale può essere la tipologia di servizio più rispondente alle proprie caratteristiche.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest