I costi derivati dallo storage



Spesso a frenare le aziende nell’adozione di un processo di virtualizzazione sono i costi derivati dallo storage. Inoltre, sono ancora molte le aziende che non hanno ancora ben chiari i benefici derivanti dalle soluzioni cloud. Nel cloud la capacità di storage è praticamente illimitata, rendendo sicura la fase back up in caso di disaster recovery.

Soteha propone l’integrazione di strumenti open source o di basso costo come ad esempio può essere Freenas, che ben si adattano alle applicazioni non business critical che permettono in alcuni casi di contenere i costi di investimento iniziale.  Ricerche come quella condotta da Datacore Software, uno dei più importanti fornitori mondiali di software per la virtualizzazione dello storage, documentano come anche se in azienda si ragioni spesso sulla necessità di crescita delle strutture informatiche questo  sviluppo sia molto spesso frenato dai prevedibili eccessivi costi.

In particolare se legati allo storage. Ed è un peccato se si pensa che questo limita la crescita professionale che le stesse aziende potrebbero ottenere. Inoltre, non va sottovalutato come la virtualizzazione possa, nonstante il suo investimento iniziale, portare alla riduzione dei costi e ad un risparmio delle risorse.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest