iFixit smonta iPhone 5 – Foto e Video



Sono cominciate le prime vendite dell’ambitissimo iPhone 5, ultimo arrivato di casa Apple.

Complice il fuso orario, in Giappone ed Australia i primi dispositivi sono già nelle mani di qualche fortunato cliente.
Lo staff di iFixit, come sempre in prima linea, ha già provveduto a “sezionare” il modello in questione, diffondendo immagini e notizie sui componenti interni, grazie anche a un sistema completo che mette a confronto alcune prestazioni attuali con quelle di modelli concorrenti o precedenti.

Ad esempio l’alimentazione dell’iPhone 5 funziona con una batteria da 3,8 V (5,45 Wh e 1440 mAh) per una durata di 8 ore sotto copertura 3G e 225 ore garantite di stand by. Rispetto al predecessore 4S ben 25 ore in più in modalità stand by, anche se ancora molto lontano dai risultati promessi dal Samsung Galaxy S III.

La prima impressione degli esperti è che questo nuovo iPhone sia stato assemblato pensando anche alle eventualità di riparazione, quindi rendendo più agevoli le operazioni di intervento tecnico. Il vetro è facilmente sostituibile e anche il tasto centrale Home risulta pratico da rimuovere e da cambiare.

In seguito alle varie riparazioni (e lamentele) di questo tasto nel modello precedente l’azienda di Cupertino lo ha comunque reso più resistente con l’aggiunta di un componente in metallo.

In definitiva, la scocca unibody ha meno parti da smontare e facilita gli interventi rispetto al 4 e al 4S. Nei precedenti modelli gli esperti di iFixit avevano stimato in 38 mosse la procedura per poter cambiare lo schermo, oggi l’iter è meno complesso anche se il costo di questa operazione è elevato calcolando che si tratta di uno schermo touchscreen con tecnologia In-Cell.

Anche la batteria è facile da scollegare in quanto attaccata con un semplice innesto. Le viti usate all’interno del dispositivo sono pentalobiche, il chip 4G LTE è marchiato Qualcomm ed il nuovo connettore (ridotto a 9 pin) Lightning è avvolto da rame cromato per una conduttività ottimale. La novità è che l’inserimento può avvenire indistintamente in entrambi i versi.
Secondo questa analisi oggettiva dei componenti risulta migliorata anche la funzione di vibrazione che nell’iPhone 5 è dotata di un contrappeso.

La nuova scocca in alluminio del nuovo iPhone 5 pesa come il solo vetro posteriore del precedente modello, questo giustificherebbe la riduzione di peso tra i due oggetti.
Viene confermata la presenza di tre microfoni (uno sul bordo inferiore e due in prossimità delle fotocamere) che migliorerebbero l’effetto sonoro della videochiamata e annullerebbero i rumori di fondo durante le comunicazioni.
Lo staff di iFixit alla fine del complesso “teardown” rilascia un giudizio finale favorevole con un voto di 7 punti su una scala di 10 per la facilità riscontrata nelle operazioni di riparazione.
E’ giusto ricordare che tutte le notizie trapelate fino ad oggi sul nuovo dispositivo mobile si riferivano ad un oggetto finito e funzionante, mentre il processo adottato da iFixit opera esattamente al contrario: parte dal prodotto finito, ne dissocia i componenti per svelare dettagli nascosti o non ancora resi pubblici per poter approfondire le varie recensioni.

Via | iFixit

 

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest