Il burlesque riscoperto dagli uomini, dalla rete, ma soprattutto dalle donne italiane



Il burlesque, lo spogliarello rilanciato dalla regina Dita von Teese in veste classica su base moderna, piace poiché ironico e accattivante sia per gli uomini che per le donne.

Rivisitato in chiave classica nella scorsa rassegna della musica italiana, Sanremo, conquista anche il pubblico femminile tanto da rilanciare in poco tempo, una moda fatta di uno stile un po’ retrò, dove la lingerie si mischia al fetish in un connubio tanto provocante quanto sexy.

Ed ecco che, in poco tempo, ci si ritrova a veder spuntare dal nulla a Milano, Torino, Roma, numerosi locali dove vengono creati spettacoli di burlesque. Dalle professioniste italiane o straniere, alle casalinghe insospettabili alla vicina della porta accanto che ammaliano il loro pubblico con l’arte di spogliarsi si, ma con ironia, appresa magari tra le mura domestiche delle camere da letto.

Ma perché tanto interesse? forse i motivi sono da attribuire ai tentativi di ridar “brio” a matrimoni che da vivi e pieni di colore han preso tonalità grigie e spente.
Ecco spuntare poi anche inumerevoli video in rete, dove donne sulla scia di Dita von Teese tornano alla carica con la voglia di riappropriarsi dell’arte della seduzione, della femminilità esibita e non più negata.

Su Youtube impazzano i video di burlesque, da quello vero agli scherzi tra amici, alla pubblicità mascherata nelle vesti di belle ragazze in body, coulottes e tacchi a spillo.

Da segnalare l’idea di un sito italiano di compravendite tra privati, che maschera tra le curve di una splendida ragazza i vantaggi nel vendere utilizzando i loro servizi, niente male come idea, una pubblicità cosi come si fa a non guardarla attentamente?!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest