Il check-up del computer in 13 passi: passo 5



All’accensione si avviano e il pc conferma con 1 bit che l’autodiagnosi è terminata correttamente, ma lo schermo resta spento, il PC è bloccato, e nessuna delle tante verifiche dei passi precedenti ha dato esito positivo: questa situazione è rara ma può verificarsi. A volte il computer non parte perché parametri del Bios sono sbagliati. Questa situazione si può verificare per un errore nella scelta o digitazione di valori, un programma ha erroneamente sovrascritto memoria cmos, o anche perché la pila che mantiene dati nella memoria è quasi scarica.

La prima operazione per risolvere la situazione consiste nell’azzerare il contenuto della memoria che contiene parametri e la password del Bios. In tutti i computer la memoria è mantenuta da una pila a bottone all’inizio, accanto alla quale si trova un gruppo di tre contatti su cui è innestato un cavallotto macchiato “cmos clear”, che tiene contatto tra il centrale e uno di quelli laterali. Per azzerare la memoria si deve spegnere il pc e scollegare la spina di alimentazione a 230 volt, sfilare il ponticello vicino alla pila a bottone che mantiene in memoria i parametri, innestarlo brevemente nella posizione opposta e infine reinserirlo.

Nei pc più vecchi la memoria sostenuta diventerà un blocchetto di plastica nera rettangolare; solitamente porta sulla faccia superiore il disegno di una sveglia. Per azzerare il suo contenuto bisogna seguire la procedura descritta dal costruttore. In molte unità centrali è presente un foro sul fondo della loro chassis, dove inserire un cacciavite a lama piatta provocando il cortocircuito della piazzola di azzeramento. Dopo l’azzeramento della memoria, il bios ripristina i valori conservativi per le frequenze di lavoro, che normalmente risolvono il problema, ma bisogna entrare nel settaggio de Bios per ripristinare  i valori predefiniti, la data e l’ora. Prima di confermare le scelte, verificare la pagina e disabilitare l’eventuale protezione antivirus del Bios. I problemi provocati dalla perdita di parametri sono fastidiosi perché tendono a ripetersi, se non si scopre da cosa sono provocati. Il primo componente da verificare è la pila a bottone della scheda madre.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest