Il chipset Gigabyte GA-MA790GP



gigabyte-ga-ma790gp-ds4h-con-chipset-amd-790gx-1.jpgGigabyte è stato il primo produttore a fornire una scheda passata sull’AMD 790GX; le sue caratteristiche tecniche di questa piattaforma si colloca nel segmento alto del mercato .Come consigliato, questa scheda madre affianca un banco da 128 Mb di memoria al chip grafico integrato; contando i 256 Mb allocati nella memoria di sistema, il chip dispone di un buffer pari a 384 Mb.

L’espandibilità è quella consona ad una piattaforma di fascia alta, con due Ppc Express X16,tre Pci Express X1 e due Pci standard per la compatibilità con le schede aggiuntive anche da parte. Alle funzionalità fornite dal chip set si aggiunge un controller Firewire con supporto a tre porte di collegamento,1’interfaccia di rete e di classe gigabit e un sottosistema audio di classe sette. Uno con supporto a uscite analogiche e digitali. Sul pannello posteriore della scheda sono presenti tutte le uscite video supportate, così da fornire la massima flessibilità per quanto riguarda i dispositivi di visualizzazione che è possibile utilizzare.

 

La qualità costruttiva della scheda è molto buona anche se dobbiamo sottolineare come la disposizione dei connettori possa creare qualche problema qualora si optasse per una configurazione CrossfireX con schede grafiche dotate di dissipatore a doppio slot. In questo caso i connettori si troverebbero esattamente sotto il dissipatore della scheda grafica. Discorso simile anche per i connettori Usb interni che sono posizionati a ridosso dello slot Pci Express X16 secondario. Sul fronte delle prestazioni, si ottengono ottimi risultati quando si utilizza una scheda grafica discreta.

Il comparto grafico integrato è sufficiente per un utilizzo standard del Pci, mentre risulta insufficiente per applicazioni ludiche.Come abbiamo già detto, a nostro avviso su questa classe di scheda madre la grafica integrata va guardata più sotto il profilo del multi-monitor che da quello dello prestazioni attendibili.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest