Il codice fiscale: come funziona ?



il calcolo del codice fiscale
Vediamo come è fatto il Codice Fiscale e scopriamo l’algoritmo per generarlo e verificarlo.

Il Codice Fiscale è un codice Alfanumerico (composto da lettere e numeri) di 16 caratteri.

I primi 15 caratteri, divisi in gruppi, sono relativi ai dati personali (nome, cognome, sesso, data di nascita e luogo di nascita).
L’ultimo è invece un carattere di controllo che viene calcolato utilizzando i precedenti 15 caratteri.

Dividendo il Codice Fiscale in gruppi abbiamo la seguente struttura:

CCC NNN AAMGG TTTTT X

dove:

CCC sono alcune lettere estrapolate dal cognome
NNN sono alcune lettere estrapolate dal nome
AA sono le ultime 2 cifre dell’anno di nascita
M è una lettera che corrisponde al mese della data di nascita
GG il giorno della data di nascita
TTTT il codice univoco del comune di nascita
X è il carattere di controllo calcolato

Il campo Cognome
Le lettere sono estrapolate dal cognome.
Tipicamente sono la prima, la seconda e la terza consonante del cognome.
Nel caso che le consonanti siano meno di tre, si aggiungono le vocali nell’ordine in cui compaiono
nel cognome.
Per cognomi più corti di 3 caratteri, è possibile sostituire il carattere mancante con la lettera X.
Se ci sono cognomi composti da più parole (es: De Paoli), si eliminamo gli spazi e si considera
tutto come un cognome unico (DePaoli).

Vediamo alcuni esempi:
(Normale) Cognome : “BIANCHI” – Codice: “BNC”
(Solo due consonanti) Cognome: “PERI” – Codice: “PRI”
(Cognome minore di 3 car.) Cognome: “BO” – Codice: “BOX”
(Cognome composto) Cognome : “DE PAOLI” – Codice : “DPL”

Il campo Nome
Anche per il nome si usa un algoritmo simile.
In questo caso usiamo la prima, la terza e la quarta consonante.
Se il numero di consonanti è minore di 3 si aggiungono vocali nello stesso modo.
Anche qui se il nome è più corto di 3 lettere si sostituiscono i caratteri mancanti con delle X.
Se il nome fosse composto da più nomi, bisogna considerarlo tutto assieme.

Vediamo alcuni esempi:
(Normale) Nome: “ALBERTO” – Codice Nome: “LRT”
(Solo due consonanti) Nome : “MARA” – Codice Nome : “MRA”
(Nome minore di 3 car.) Nome: “AL” – Codice Nome : “LAX”
(Nome composto) Nome : “MARIA VITTORIA” – Codice Nome : “MRV”

Il campo Anno di nascita
Per l’anno vengono prese semplicemente le ultime due cifre.

Esempio:
Anno : 1962 – Codice Anno: 62

Il campo Mese
Per il mese esiste una tabella di conversione tra mese ed una lettera corrispondente:

Gennaio A
Febbraio B
Marzo C
Aprile D
Maggio E
Giugno H
Luglio L
Agosto M
Settembre P
Ottobre R
Novembre S
Dicembre T

Il campo Giorno
Qui la regola è: se il sesso è maschile si riporta il giorno di nascita, se il sesso è femminile allora al
giorno di nascita deve essere sommato il numero 40.

Esempi:
Maschio nato il : 06/10/1962 – Codice Giorno: 06
Femmina nata il : 14/02/1962 – Codice Giorno: 54

Campo Comune di nascita
E’ composto da quattro caratteri alfanumerici (di solito una lettera più 3 cifre).
Le tabelle con i codici dei comuni sono create dagli uffici finanziari.
Se volete vedere l’elenco dei codici dei comuni italiani potete vederlo ***QUI***.

Esempi:
Comune di nascita: Milano – Codice Comune :L781

Campo codice di controllo
Il codice di controllo richiede un calcolo che descriviamo di seguito.
Per eseguire i calcoli si deve disporre delle seguenti tabelle di conversione:

CARATTERI ALFANUMERICI DISPARI
Carattere Valore Carattere Valore Carattere Valore Carattere Valore
0 1 9 21 I 19 R 8
1 0 A 1 J 21 S 12
2 5 B 0 K 2 T 14
3 7 C 5 L 4 U 16
4 9 D 7 M 18 V 10
5 13 E 9 N 20 W 22
6 15 F 13 O 11 X 25
7 17 G 15 P 3 Y 24
8 19 H 17 Q 6 Z 23
CARATTERI ALFANUMERICI PARI
Carattere Valore Carattere Valore Carattere Valore Carattere Valore
0 0 9 9 I 8 R 17
1 1 A 0 J 9 S 18
2 2 B 1 K 10 T 19
3 3 C 2 L 11 U 20
4 4 D 3 M 12 V 21
5 5 E 4 N 13 W 22
6 6 F 5 O 14 X 23
7 7 G 6 P 15 Y 24
8 8 H 7 Q 16 Z 25

Si comincia con il prendere i caratteri pari tra i 15 caratteri del codice fiscale estratti.
Ognuno dei caratteri si converte in numero (se è una cifra) ed alla fine si sommano
ottenendo un numero.

In seguito si prendono i caratteri pari tra i 15 caratteri del codice fiscale estratti.
Ognuno dei caratteri si converte in numero (se è una cifra) ed alla fine si sommano
ottenendo un altro numero.

I due numeri si sommano tra di loro ed il risultato deve essere diviso per 26 e si deve
considerare il solamente il resto della divisione.
Dalla tabella seguente si prende la lettera corrispondente al resto e quello sarà il
carattere di controllo del Codice Fiscale in esame.

Resto Lettera Resto Lettera Resto Lettera Resto Lettera
0 A 7 H 14 O 21 V
1 B 8 I 15 P 22 W
2 C 9 J 16 Q 23 X
3 D 10 K 17 R 24 Y
4 E 11 L 18 S 25 Z
5 F 12 M 19 T
6 G 13 N 20 U

Sul sito di FinanceSpace potete vedere l’algoritmo (realizzato in javascript) in azione e sullo stesso sito (nel Glossary) trovate anche i codici dei comuni di tutta Italia.

Annunci sponsorizzati:

Ricerche effettuate:

  • come funziona il codice fiscale
  • codice fiscale come funziona
  • codice fiscale come è fatto
  • come funziona codice fiscale
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest