Il funerale di Yahoo! Geocities… il web 1.0 va in soffitta per sempre!



– 15 anni di storia di webhosting gratuito se ne andranno all’ improvviso il 26 ottobre 2009. Nella lapide tutti i suoi utenti affezionati avranno già in mente due sole parole “era semplice…”!!! :)

Chi ha un account su Geocities ha tempo fino al 25 per salvare tutte le pagine pubblicate in anni da pioniere del web. Il web hosting gratuito più noto dalla nascita di Internet fa la fine delle grandi star dello show-biz: grande fama e lento declino.

Ecco come appare ora il sito di Yahoo! Geocities:

Geocities chiude i battenti

Eppure la storia di questa star del web è davvero interessante. Geocities agli inizi (nel 1994) era un capolavoro del web ad opera di David Bohnett e John Rezner. E’ stato uno dei primi servizi che offriva uno spazio gratuito e strumenti per mettere on line piccoli siti web da pochi megabyte… elementi tipici del web 1.0!!!

Questa azienda, che ebbe rapida fortuna alla fine degli anni ’90 (proprio nel 1999 divenne un affare da 3 miliardi di dollari, prezzo d’ acquisto della compagnia sborsato da Yahoo!), ora non rientra più nei piani del colosso americano e per questo verrà eliminata dalla rete.

Nell’ ultimo periodo è stato fortissimo il calo di utenze e proprio questo potrebbe aver spinto i manager di Yahoo! nel chiudere i battenti alla più anziana miniera del web!

Yahoo! ha fortemente risentito della crisi economica registrando perdite di utili pari al 78% già nella prima trimestrale del 2009. La nuova politica dei tagli ha mietuto la prima vittima illustre, quello che non è stato calcolato probabilmente era la fama conquistata da un marchio storico: vera rarità nel nuovo mondo di Internet!

Con questa trovata Yahoo! cercherà tuttavia di incrementare gli utili in un settore dove non riesce a competere adeguatamente: l’ hosting a pagamento! Per la (per nulla modica) cifra di 4,99 dollari al mese per il primo anno, che poi diventano 9,95 dollari, si può spostare il proprio sito Geocities su un host Yahoo!

…fine dello spettacolo, il web 1.0 si inchina e ringrazia!

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest