Il Nas Thecus N299



n299.jpgL’N299 di Thecus è un Nas prettamente entry-level, sviluppato per le utenze domestiche e i piccoli uffici e dotato di molte interessanti funzioni accessorie che però non compensano del fatto alcune lacune rilevanti. In primo luogo si tratta di un’unità in cui i dischi non sono montati a bordo di cassette terribili ma sono integrati all’interno della struttura del telaio. Questo non solo inibisce qualsiasi possibilità di rimozione a caldo ma obbliga in caso di guasto a uno dei due hard disk di assemblare gran parte del sistema.

Lo chassis è il migliore per  compattezza, ma non per silenziosità: il modello è nettamente il dispositivo più rumoroso in commercio, anche abbassando dal pannello di controllo la velocità di rotazione delle ventole. La dotazione di porte Usb è quella standard per i dispositivi: la prima interfaccia montata sul lato anteriore di fianco al pulsante per il riversamento automatico dei dati da una unità esterna, mentre le altre due porte sono poste sul lato posteriore. Più interessante è la connettività ethernet: il modello è dotato di due interfacce di rete che possono essere configurate indipendentemente per gestire  reti locali distinte, per sfruttare il nas come piccolo router di accesso. In quest’ultima configurazione è particolarmente utile il supporto ai servizi Ddns per poter accedere al router da remoto anche in assenza di un indirizzo IP pubblico fisso.

Il nas può perfino agire da Access poi wireless, collegando a una porta una dongle wireless compatibile. Dopo aver configurato i dischi di sistema,l’N299 permette di definire privilegi di accesso creando utenti, gruppi di lavoro e share sul volume di storage. Il server supporta tutti protocolli disponibili, ma non consente di definire servizi attivi su ciascuna condivisione; ciò significa che se si abilita il protocollo Afp, questa risulta attiva su tutta la condivisione. Il backup dei dati da personal computer a Nas è affidato alla Thecus Backup Utility, fornita per sistemiWindows e Mac; il software permette di definire operazioni di backup completo incrementali di intere cartelle, per effettuare copie di sicurezza dal sistema verso dispositivi esterni è invece disponibile il modulo integrato Nsync, che offre tra l’altro l’opzione di trasferimento sicuro verso un altro dispositivo della stessa serie.

In ambito multimediale, questo modello supporta lo screening dei contenuti a audio e video su piattaforma Upnp Av, oltre a integrare un server Itunes; il servizio Photo Web Server permette poi di condividere le proprie immagini sul server di storage con versione automatica di gallerie e anteprime.I l download manager si occupa invece di gestire trasferimento di file da Internet; in modo analogo al dispositivo LevelOne, il Nas di Thecus gestisce non solo la piattaforma torrent ma anche il download da server Ftp o Http. I processi attivi sono ordinabili in una coda di priorità, con limiti di bande .Nel caso del torrent è anche possibile definire  il numero massimo di peer e il tempo di seeding dopo il completamento del download.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest