Il pesce d’Aprile di Google



Per Google è sempre stata una tradizione, quella di festeggiare il 1 aprile con un pesce d’aprile. Due pesci d’aprile molto noti sono quelli relativi alla dichiarazione dell’esistenza dell’algoritmo PigeOnRank (il motore di ricerca viene gestito da piccioni) e al cambio di nome in Topeka.

Questi pesci d’aprile lanciati dall’azienda di Mountain View sono sempre stati ripresi dalle fonti di informazioni. Come accade per i doodle, anche il rilascio dei pesci d’aprile dimostra come l’azienda sia molto aperta alle usanze, alle ricorrenze mondiali e, in generale, agli elementi culturali vigenti.

Il pesce d’aprile di quest’anno presentato da Google riguarda il servizio Maps. Google ha annunciato il rilascio di Maps a 8-bit. Un progresso… all’indietro, dato che la tecnologia 8-bit riguarda gli albori del computer, e quindi rappresenta un’area retrò dell’Informatica. Google ha veramente sviluppato la modalità 8-bit, che consente a chiunque di visualizzare le mappe in uno stile retrò… per oggi.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest