Il Router :Level One Nas / Firewall FNS-6000



20090530product-1427551

FNS-6000 è un piccolo server per reti locali dedicato alla condivisione di file, stampanti e accesso a Internet. Modello intermedio della produzione dedicata ai professionisti e piccole aziende, offre tre importanti vantaggi rispetto ad un comune e pc equipaggiato con Windows XP: è immune dalla maggior parte dei virus, permette la connessione simultanea di più di 10 computer, è più affidabile grazie alla produzione di calore limitata e alla gestione dei dischi interni. Il costruttore definisce queste caratteristiche con il termine Nas, che è tuttavia non del tutto corretto perché questi svolge molte più funzioni rispetto agli apparecchi tradizionali di questo tipo. Il merito è del sistema operativo su cui si basa,una versione personalizzata di linux completamente mascherata da pannelli di configurazione grafici, accessibili tramite Internet explorer da uno qualsiasi dei pc collegati alle prese posteriori. L’apparecchio, largo appena 27 cm, trova facilmente posto su una scrivania o un armadio per trasmissione di dati. Il solito chassis metallico contiene una scheda madre proprietaria basata sul processore geode a 300 MHz e due dischi da 3,5 pollici e 7200rpm. La capacità dei dischi standard è di 120 GB  ciascuno, ma è possibile sostituirli con modelli più capienti.

L’alimentatore da 12 volt è esterno, mentre il raffreddamento è affidato a due piccole numerose ma rumorose ventole fissate al pannello posteriore, accanto  alle nove connessioni di reti e alla porta parallela della stampante. Il modello integra uno switch Ethernet a otto porte,una presa Ethernet per la connessione al router di accesso a Internet e un Printer server. Il piccolo display alfanumerico sul pannello frontale serve per l’impostazione dei parametri di base della rete locale, in alternativa al programma per Windows fornito su CD. Le spie di attività delle prese e dei dischi completano la dotazione. La configurazione di tutte le funzioni si esegue dalle pagine Web di lingua italiana messe a disposizione dal server interno dell’apparecchio. Dopo la richiesta di password iniziale si richiamano le sette pagine che controllano le funzioni volute, oppure una procedura guidata che in otto passaggi attiva le funzioni di base. Chi non conosce le basi del funzionamento delle reti locali può incontrare difficoltà nell’impostazione dei parametri di rete iniziale, per l’eccessiva semplificazione del menù richiamato dal pannello frontale e per l’assenza di una vera e propria guida rapida all’avviamento.In compenso, la procedura guidata accessibile dopo aver completato l’impostazione di base della rete è rapida ed efficace. Le funzioni evolute ricalcano le possibilità delle recenti versioni di linux, con menù che abbassano la complessità della configurazione. Il modello supporta anche protocolli Appletalk,Unix e Nfs e Novell, ma per sfruttarli correttamente è richiesto un buon livello di conoscenza. Si possono gestire cartelle protette da password e privilegi di accesso differenziati per un utente, ma l’interazione con Windows è limitata, soprattutto quando la rete locale è equipaggiata con un server dedicato che gestisce le password in modo centralizzato. Il nas si può infatti importaredall’elenco degli utenti e delle password del server Windows, la sincronizzazione manuale va ripetuta in caso di modifica delle password o degli utenti attivi. Inoltre non è possibile cambiare i privilegi di accesso delle cartelle facendo clic destro sulla loro icona, perché si deve necessariamente utilizzare il pannello di configurazione. Il firewall con funzioni nat per la condivisione dell’accesso a Internet offre una  funzioni di filtro basilare. Manca una cache per accelerare la navigazione con la modalità di connessione proxy, mentre per configurare le regole di filtro e gli eventuali host interni è necessario inserire parametri di basso livello i relativi indirizzi, protocolli e i numeri di porta.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest