Il telefonino e gli amanti della natura



Tempo d’estate, tempo di vacanza. La crisi economica regna sovrana e allora, cosa c’è di meglio che trascorrere qualche giorno a contatto con la natura, all’insegna del relax e… del risparmio? Per alcuni il campeggio è una passione, per altri una necessità dettata dai risparmi forzati. Tuttavia, è dura rinunciare al telefonino, anche se manca la possibilità di ricaricarlo e… ammesso che vi sia campo.

Le industrie tech si adeguano alle nuove esigenze e nascono prodotti del tutto innovativi. Per risolvere il problema di ricaricare il cellulare senza industriarsi con batterie di riserva, da oggi è in commercio Biolite. Un “fornello” da campeggio speciale, che permette di convertire il calore generato dalla bruciatura di legno e pigne in elettricità e di ricaricare il beneamato telefonino, comodamente mentre si prepara il pranzo.

Il costo non è dei più abbordabili, circa 100 euro, ma per gli amanti del campeggio presto potrà essere l’oggetto dei desideri estate 2012.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest