Init: Il padre di tutti i processi



In linux, come in altri sistemi operativi, ci sono dei processi che funzionano in background e consentono il funzionamento di esso. tutti questi processi sono derivati da altri processi.

Il padre di tutti i processi è il processo ini, che all’avvio del sistema ha il compito di lanciare gli altri processi.

In /etc/inittab è possibile vedere le operazioni che compie init.

All’interno di Inittab vengono specificate le directory che contengono gli script di avvio per i diversi runlevel, ossia gli stati del sistema, e altri comandi e script.

Gli script di inizializzazione li possiamo trovare all’interno della cartella /etc/rc.d/ dove si trovano anche gli script dei runlevels.

Le sottocartelle presenti in rc.d sono: init.d, rc0.d, rc1.d, …, rc6.d. La cartella init.d contiene al suo interno gli script utilizzati dal processo Init, mentre le directory rcX.d, dove X sta per il numero del runlevel, contengono gli script relativi al runlevel corrispondente.

Lo script principale lanciato per primo da Init è rc.sysinit, questo ha diversi compiti, tra cui montare il filesystem, abilitare la memoria virtuale, inizializzarele periferiche plug & play, pulire directory di log, caricare i moduli del kernel. Infine invoca gli altri script presenti in rc.d

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest