Inkscape: vettoriale, open source, completo



Inkscape, per chi non lo conoscesse, è un programma di grafica vettoriale open source scaricabile da inkscape.org.

La particolarità di questo programma è, oltre alla facilità di utilizzo, il formato su cui si basa ossia l’SVG (scalabile vector graphic). SVG è un formato standard del W3C basato su XML. Inkscape permette quindi di operare su un formato aperto e mette inoltre a disposizione un piccolo editor XML che permette ai più esperti di operare direttamente sul codice.

Attualmente è disponibile la versione stabile 0.48 per Windows, Mac OS e Linux.

Ma vediamo più nel dettaglio le potenzialità del programma nonchè del formato:

I formati:
Inkscape permette di importare fra i più svariati formati sia vettoriali che raster come Eps, jpeg, bitmap, png, tiff, ed esportare in Png.

Il documento:
E’ possibile impostare tutti i parametri desiderati per la realizzazzione di un qualsiasi documento sia digitale che cartaceo come dimensioni (in pixel o in misure fisiche) e orientamento.

Il disegno:
Il programma mette a disposizione sia forme standard (cerchi, rettangoli, stelle) editabili nelle loro proprietà base, nonché la possibilità di disegnare mediante tracciati.

I tracciati si basano sulle curve di bezier e sono editabili facilmente modificandone posizione dei punti e lunghezza delle maniglie (in maniera simile ai compagni Illustrator e CorelDraw). I tracciati sono inoltre modificabili semplicemente operando con il mouse direttamente sulla curva. Essi comprendono diverse tipologie di nodi a seconda del tipo di curva desiderata.

Per quanto riguarda i riempimenti, è possibile riempire gli oggetti creati con colori pieni, gradienti o immagini raster dette motivi.

Particolarità molto interessanti sono le operazioni booleane: forme diverse posso essere rese uniche mediante operazioni di somma, sottrazione, esclusione o intersezione.

Altre proprietà delle forme che possono essere editate sono la sfocatura e la trasparenza (canale alpha). Esistono inoltre una serie di filtri molto utili che possono essere applicate alle forme e ai tracciati.

La gestione del progetto:
Inkscape comprende una sezione dedicata ai livelli. Durante la realizzazione del progetto si possono assegnare nomi e proprieta’ a gruppi di oggetti differenti in modo da ottimizzare la gestione del lavoro.

Oltre la grafica:
Come già detto Inkscape gestisce un formato XML chiamato SVG. Un documento di questo tipo funziona con gli stessi principi di una pagina web ossia ad ogni parte del documento sono assegnate determinate proprietà (come forma e colore).

Studiando un opportuno linguaggio di scripting questi parametri possono essere modificati ad intervallo di tempo regolari (creando animazioni) o come conseguenza ad un determinato evento (esempio un click).

Da ciò si puo’ facilmente comprendere come SVG abbia potenzialità ben maggiori di un qualsiasi formato per la grafica vettoriale.

Nei prossimi articoli descriveremo più nel dettaglio le potenzialità degli strumenti più importanti.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest