Internet e le origini



E’ la Rete delle reti che collega decine di centinaia di milioni di elaboratori.Qualcuno crEde che sia una singola rete ma non è così, le reti sono moltissime ed ognuna è autonoma, internet è un sistema che permette alle reti di collegarsi tra loro e chi è connesso ad uno di questi può comunicare con chiunque sia collegato ad una qualsiasi rete.

Negli anni sessanta fu sviluppata la rete ARPANET,ma ancora non esisteva la microelettornica,basti pensare che gli elaboratori occupavano  intere stanze,esistevano grandi bobine per i sistemi di immagazzinamento delle informazioni,non esisteva un sistema operativo standard ma ogni calcolatore aveva il suo.ARPANET nacque nel 1969 e usava le linee telefoniche ma crebbe talmente tanto che fu scisso in MILNET per scopi militari e rimase ARPANET per scopi scientifici.Il dipartimento della difesa americana smise di finanziare e l’onere venne assunto da FUNDAZION NAZIONE SCIENZE  e nacque NSIFNET, nel 1985 la rete cambiò nome in internet.

Internet ha una grossa crescita grazie alla possibilità di comunicare con le aziende ed ognuna vede un business presente e futuro.

In Italia la prima connessione ad internet risale al 1986,ma ladiffusione domestica, come quelle mondiali,ha uno sviluppo lento e bisogna risalire fino agli anni 90′.Nel 1994 fu fondata la VOL in Sardegna che promoveva internet per tutto il territorio nazionale, nel 1986 con TIN.IT si diffonde(TELECOMITALIA NET)

Nel 1999 c’è la diffusione di offerte di connessione gratuita da parte di diversi operatori,si comincia a parlare di convergenze tra telecomunicazioni e multimedialità,trasforma le tradizionali reti telefoniche per trasporti di voci con immagini.Internet è in continua evoluzione ed è difficile prevederne il futuro,consente di vedere la TV digitale,di telefonare all’altra parte del mondo senzacosti aggiuntivise no quell odella navigazione e con la tecnologia si è portata a coprire zone critiche non raggiungibilie l’Italia per sua conformazione geografica in molte zone sconta questi casi per la banda larga.La tecnica VI-MAX sopperisce a questa carenza con l’instalzzione di antnen in punti strategici.

Oggi con WEB 2 si ha la vera evoluzione di internet infatti si hanno siti più dinamici e interattivi.

I concetti di base di internet sono: Protocollo,collegamento ipertestuale,WEB SERVER e molti sono i servizi come la posta elettronica,trasferimenti di file,chat,la comune navigazione,comunicazione in tempo reale e  consultazione di gruppi di discussione.

La navigazione consente tramite l’URL di leggere i FILE di altri computer con il linguaggio HTML.url(uniform resource locator) è paragonabile ad un numero telefonico si compone di tre parti:1)tipo di server 2)tipo di host,3)suffisso geografico.Il principale protocollo è http che funziona di domanda CLIENT e risposta SERVER.

Un Browser è un programma che consente la visualizzazione di testi,immagini e altre informazioni contenuti in una pagina WEB del sito  o all’interno di una rete locale, è in grado di interpretare il codice HTML CHE è il linguaggio con il quale è composto la maggior parte delle pagine WEB e visualizza in forma di ipertesto.L’iperteto è una struttura formata da un insieme di testi leggibili grazie all’aiuto di un interfaccia elettronica,per mezzo di collegamenti ipertestuali,che rinviano da una unità informativa all’altra senza necessità alcuna di una lettura lineare dei testi.IL browser più diffuso è internet explore,svolge principalmente due compiti scarica i vari file che si trovano su un computer remoto che fanno riferimento ad un certo indirizzo e legge i documenti svritti in HTML.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • GIOVANNIMARIO

    interessante

  • DI SILVESTRO GIUSEPPA

    interessante

  • D’OCA SALVO

    CAPITO

Pinterest