Internet Explorer 9: tra dubbi ed avversari agguerriti



Si sa, in casa Microsoft non corrono certo bei tempi. Tra il tentativo di Windows 7 di risollevare la leadership un po’ sopita tra i sistemi operativi, ed il calo netto di popolarità di Internet Explorer hanno poco da star sereni.
A Redmond però non si perdono d’animo e cercano di contrastare l’avanzata dei famigerati browser come Chrome e Firefox (ormai vere spine nel fianco del mercato che hanno saputo sottrarre un buon 15% di utenti nel giro di neanche un biennio) con il rilascio della seconda versione di Internet Explorer 9 in configurazione Platform Preview.
Ovviamente tra le novità più importanti che porta con sè IE 9 ci sarà senz’altro l’attenzione verso l’aderenza agli standard web, primo fra tutti quello dell’HTML 5, fulcro della codifica del futuro e già in stato di bozza da parte del W3C(World Wide Web Consortium).

Buoni risultati sono stati riscontrati anche in termini di velocità: infatti nel test Acid3  ha impiegato meno secondi rispetto al rivale Firefox, anche se è risultato essere comunque più lento del sempre più agguerrito Chrome.
I dubbi sulla tenuta del comando nel reparto browser è forte: son finiti i tempi in cui Netscape uscì di scena e Firefox ed Opera erano lontani anni luce e, soprattutto, in cui mancava un’alternativa come Chrome la quale ha suscitato molte aspettative da parte di quella parte degli internauti che vogliono sicurezza ma allo stesso tempo libertà di utilizzo.
Insomma a Redmond programmano la rinascita, gli altri tentano la svolta.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!