Internet sempre più pericoloso



Da una ricerca dell‘IBM emerge uno scenario a tinte fosche.

I pirati informatici, i ladri di identità e i siti truffa sono sempre di più, e sempre più ingegnosi. Basti pensare all’aumento di ben 6 volte in un anno dei link ai siti potenzialmente dannosi, sempre meno riconoscibili da un occhio non esperto.

Phishing, furti di identità e file dannosi, cioè immagini, file PDF o virus eseguibili, sono in aumento irrefrenabile.

Il web, come emerso, non è affatto un “posto” sicuro, e i controlli stentano ad essere efficaci e preventivi.

Diversi sono i punti di debolezza. Ultimamente a pagare lo scotto è l’interazione, ad esempio tra browsers. Plugin, contenuti e applicazioni condivise che finiscono per indebolire il sistema complessivo.

hacker

Di recente si sono verificati poderosi attacchi alle reti sociali, con milioni di utenti costretti a rinunciare a un servizio ormai importante.

Il colmo avviene quando pirati professionisti riescono a eludere la sorveglianza in siti e apparecchiature militari, talvolta con moventi politici o ideologici, compiendo operazioni da Commandos per rubare progetti segreti e dati riservati sulle comunicazioni degli apparati governativi.

E infatti il Pentagono si è mosso per creare un vero e proprio sistema di polizia web, per prevenire e respingere eventuali attacchi futuri che riguardano sfera pubblica e privata dell’attività in rete degli Stati Uniti, la Cybercom.

L’Europa ha istituito l‘Enisa, Agenzia europea per il controllo della sicurezza delle reti e dell’informazione. Diretta da un Italiano, protegge i siti membri e assicura livelli di sicurezza maggiori contro eventuali attacchi.

Ma c’è ancora molta strada da fare, e nel frattempo i pirati non danno tregua.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
  • Si sono d’accordo…è sempre più difficile diferndersi…truffe, furti d’identità e altra sporcizia varia è semrpe dietro l’angolo e proteggersi , a detta di tutti è semrpe + difficile

    Un saluto da Tradingforex

Pinterest