iPad low cost: Joojoo, l’alternativa al tablet di Apple a partire da 385 euro



Il successo dell’iPad in termini di vendite ha sorpreso persino la Apple, che pure è abituata a cifre commerciali di altissimo rilievo. Si tratta indubbiamente di un prodotto rivoluzionario per la società contemporanea, destinato a cambiare l’intero universo della fruizione digitale. L’unico vero ostacolo dell’iPad nel cammino verso la diffusione di massa è, però, il prezzo. Non si può nascondere che il tablet della casa di Cupertino non sia a portata di tutti. L’alternativa è già pronta è si chiama Joojoo.

Concepito da una piccola azienda di Singapore, la Fusion Garage, a prima vista il Joojoo sembra una copia dell’iPad. Ma non lo è affatto. Dotato di un ampio touchscreen capacitivo, ha anche una porta USB e una coppia di jack da 3.5mm audio. Dispone di un accelerometro per ruotare automaticamente lo schermo e si connette al web utilizzando 802.11bg WiFi.

Il suo schermo è più esteso dell’iPad (12,1 pollici) e ha una maggiore risoluzione (1.366 x 768). Risulta anche migliore il rapporto 16:9, perfezionato, permettendo a più di una pagina web di essere visualizzata sullo schermo in una sola volta, a differenza del 4:3 iPad sulla 1.024 x 768. Situata nell’angolo in alto a sinistra c’è anche una webcam. Il Joojoo è alimentato da un processore 1.6GHz Atom, dispone di 1GB di RAM e un SSD da 4GB. In Atom si è lavorato su un chip grafico Nvidia Ion, che promette di decodificare flussi video HD senza problemi.

Quando lo si accende, le differenze con l’iPad diventano ancora più evidenti. Invece di una griglia di icone per lanciare applicazioni, la maggior parte delle schermate iniziali del Joojoo è vuota, con un pannello a scorrimento collegato a una serie di siti preselezionati sul lato sinistro. Strisciando il dito da sinistra a destra si apre il browser con la cronologia recente. Con la direzione inversa, si aprono i bookmark, una tastiera e un box di ricerca.

Il Joojoo è un internet tablet, puro e semplice. Il sistema operativo è basato su Linux e gli aggiornamenti sono solo quelli offerti da Fusion Garage over-the-air. Se il joojoo mira a battere l’iPad, quindi, è nel solo modo possibile: offrendo la ricchezza di Internet, compreso Flash. Il Joojoo non è solo in grado di rendere al meglio la navigazione nei siti, ma permette anche di divertirsi con tutti i contenuti video incorporati e di ascoltare la radio. Mentre la radio è in streaming in background, è possibile avviare altre sessioni del browser: Joojoo punta sul multitasking.

È sufficiente passare il dito sullo schermo, toccare l’icona nella barra dei menu e schiocca un carosello di pagine web aperte, la navigazione tra le quali è una semplice questione di strisciare il dito a sinistra e a destra. Il Joojoo è più conveniente dell’iPad. In realtà, sarà possibile averlo a un equivalente di 385 euro, più Iva. I test tecnici dicono che il Joojoo è un performer straordinario: ha completato il benchmark SunSpider JavaScript in 1.762 ms rispetto ai 10.864 di iPad.

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest