iPhone4 ed i suoi problemi di ricezione



«Death Grip» (Spina sella morte), è così stato battezzato il nuovo gioiellino della Apple, in Italia disponibile dal 30 luglio. Il caso mediatico sorto intorno all’attesissimo melafonino sta creando non pochi problemi a Steve Jobs (proprietario e co-fondatore della Apple inc.) e all’immagine stessa dell’azienda.

Il problema dell’iPhone4, che riesce ad azzerare le tacchette di ricezione del segnale, impedendo quindi la possibilità di chiamare, inviare sms e di navigare in internet, sarebbe da attribuire al telefono stesso, per com’è fatto, e non per un problema software. Questa perdita di segnale accade nel momento in cui lo smart phone (più esattamente il contorno metallico che circonda il melafonino, che è la vera e propria antenna dello smart) viene a contatto con la pelle, e noi stessi, restiamo lì a fare da intralcio alla rete come fossimo dei “parafulmini”.

Dopo una conferenza stampa lo scorso 16 luglio a Cupertino, Stati Uniti (sede centrale della Apple inc.) e dopo le molteplici scuse dello stesso Steve Jobs, si è venuti a capo della soluzione.

Apple, all’acquisto dello smartphone, regalerà un bumper (una custodia, che Apple vende di solito a 29 dollari circa) colorato in modo da isolare il gioiellino (difettato) di casa Apple in modo da escludere il contatto con la famosa riga argentata.

Se invece, avremo acquistato il nostro iPhone4, e saremo tra quella categoria dei clienti più insoddisfatto (l’1% rivela Jobs) ci potremo vedere l’intera cifra spesa tornare di nuovo nelle nostre tasche…

Annunci sponsorizzati:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter!
Pinterest